Riepilogo sulla commissione di massimo scoperto

Lo scoperto e il fido di conto corrente

In un conto corrente, se i debiti superano i crediti, la banca anticipa al cliente del denaro. Si ha così lo scoperto (sconfinamento o "rosso") di conto, da rimborsare rapidamente. Altra cosa è il fido, un finanziamento che la banca concede al cliente solo in base a un contratto che ne regola ammontare e condizioni (come il tasso di interesse).

I costi dello scoperto di conto corrente

Sull'importo dello scoperto la banca applica un tasso di interesse a debito del cliente finché non sono versate le somme necessarie a riportare il conto a credito. Oltre agli interessi la banca addebita una percentuale che la compensa per aver messo a disposizione del cliente del denaro utilizzabile in qualsiasi momento: è la commissione di massimo scoperto.

Il calcolo della commissione di massimo scoperto

La commissione è in percentuale sul debito massimo di un periodo (di solito il trimestre). Documento di sintesi e contratto del conto corrente devono indicare la percentuale.

Come ridurre gli oneri della commissione di massimo scoperto

Il saldo del conto va controllato di frequente, soprattutto in prossimità di scadenze di pagamenti (affitti, rate di mutuo) che possono causare lo scoperto. Versamenti tempestivi possono evitare oneri elevati.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca