Come è possibile per un immigrato debitore far perdere le proprie tracce al creditore italiano

Ovviamente il software applicativo, utilizzato presso gli uffici d'anagrafe in Italia, non prevede la possibilità di effettuare, nell'archivio dei cittadini residenti, ricerche correlate alle modifiche storiche del cognome intervenute nel corso del tempo. Per il semplice motivo che per i cittadini italiani la procedura di cambio cognome è rigida e prevede un'adeguata pubblicità, non escludendo un eventuale ricorso ostativo promosso dai soggetti che si ritengono comunque interessati alla variazione anagrafica.

L'operatore di anagrafe, in pratica, quando riceve dalla società di recupero crediti una richiesta di accertamento di residenza per la debitrice X, imposta la chiave di ricerca su X ed interroga l'archivio.  Se dopo la conclusione del contratto di finanziamento la debitrice ha variato le proprie generalità in Y (ad esempio dopo un matrimonio o una separazione avvenuti nel paese d'origine) la ricerca avrà esito negativo. In sostanza la signora X risulta “desaparecida”, dissolta nel nulla. Mai stata residente in quel comune e mai emigrata altrove. Non è un vantaggio da poco per una debitrice …

Infatti nel momento in cui - in conformità a quanto disposto dall‘articolo 24 della legge 31.5.1995, numero 218,  che sancisce il diritto di X ad ottenere il nome ed il cognome previsto dalla normativa del Paese di cui X è cittadino -  l'ufficiale d'anagrafe, su richiesta di parte, modifica in Y le generalità della debitrice X, egli  può solo associare un'annotazione che traccia il legame esistito fra Y ed X.

Ma quest’annotazione non costituisce una relazione informatica fra le chiavi X ed Y dell'archivio, sicchè, quando l'operatore cercherà X fra la popolazione residente, X risulterà non essere mai stata residente in quel comune, nè emigrata altrove.

Il problema potrebbe essere risolto procedendo ad una ricerca avente come chiave la data di nascita, esaminando, cioè, tutte le eventuali annotazioni associate alle schede anagrafiche risultato dell'interrogazione. Ma si capisce bene che si tratterebbe comunque di un caso fortuito, un'evenienza non dovuta, legata solo alla buona volontà ed alla cortesia dell'operatore d'anagrafe.

Ed in ogni caso, non sempre è possibile procedere in tal senso: basti pensare al numero di schede anagrafiche che potrebbero venir fuori in seguito ad una ricerca per data di nascita effettuata in un archivio della popolazione residente di una grande città come Roma, Napoli, Torino, Milano ecc.  Senza contare il fatto che numerose anagrafi non dispongono nemmeno della possibilità di accedere all'archivio per chiavi di ricerca diverse dal cognome.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su come è possibile per un immigrato debitore far perdere le proprie tracce al creditore italiano.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • hitman28 9 gennaio 2011 at 20:52

    se la mia moglie a fatto un finanziamento prima di sposarmi con il vecchio cognome e adesso a preso il mio cognome se non paga cosa succede visto che a cambiato anche il codice fiscale?