Come procedere quando avendone diritto non si ottiene la cancellazione dalla CRIF

Ho fatto un prestio bancario mai pagato e adesso non mi danno nemmeno un televisore a rate come devo fare per riavere fiducia dalle finanziare: dal prestito sono passati 5 anni.

Le dovrei consigliare di pagare il debito e poi attendere tre anni per ottenere la cancellazione dalla lista dei cattivi debitori.

Ma lei mi manderebbe, giustamente, a quel paese. Come può saldare un prestito bancario pregresso chi non può pagare un televisore in contanti?

Dal suo commento tuttavia, si evince la scorrettezza recidiva ed arrogante della CRIF. La sua segnalazione, passati tre anni dalla scadenza del contratto di finanziamento non onorato non dovrebbe più esistere.

Invece ...

Un tentativo per richiedere la cancellazione che le spetta di diritto può farlo seguendo le istruzioni che di seguito le riporto.

crif tempi

Se non la cancellano, si rivolga al Garante per la Privacy per una segnalazione, un reclamo oppure un ricorso. Si tratta di strumenti flessibili e modulabili in ragione del tempo e dell'impegno che il debitore vessato intende profondere.

Senz'altro costa meno che che chiedere tutele attraverso un avvocato e l'azione sarà senz'altro più incisiva e "dolorosa" per i molestatori.

SEGNALAZIONE

Che cosa è e quali diritti tutela

Quando non è possibile presentare un reclamo circostanziato (in quanto, ad esempio, non si dispone delle notizie necessarie), oppure non si intende proporlo, si può inviare al Garante una segnalazione (articolo 141, comma 1, lettera b)), fornendo elementi utili per un eventuale intervento dell'Autorità volto a controllare l'applicazione della disciplina rilevante in materia di protezione dei dati personali.

Modalità per la presentazione

La segnalazione può essere proposta in carta libera e non è necessario seguire particolari formalità. Possono essere utilizzati i recapiti indicati nella sezione “Contatta il Garante”.

Gratuità

La presentazione di una segnalazione è gratuita.

RECLAMO

Che cosa è e quali diritti tutela

Il reclamo al Garante è, invece, un atto circostanziato con il quale si rappresenta all'Autorità una violazione della disciplina rilevante in materia di protezione dei dati personali (articolo 141, comma 1, lettera a)). Il reclamo può essere proposto sia quando non si è ottenuta una tutela soddisfacente dei predetti diritti di cui all'articolo 7, sia per promuovere una decisione dell'Autorità su una questione di sua competenza. Al reclamo segue un'istruttoria preliminare e un eventuale procedimento amministrativo nel quale possono essere adottati vari provvedimenti (articolo 143).

Modalità per la presentazione

Il reclamo può essere proposto in carta libera, ma a differenza della segnalazione va presentato solo utilizzando questo modello e le istruzioni del Garante, utilizzando i recapiti indicati nella sezione “Contatta il Garante”.

Diritti di segreteria

Al reclamo va allegata la prova del versamento dei diritti di segreteria, seguendo le indicazioni contenute nel modello.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

19 settembre 2010 · Chiara Nicolai

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su come procedere quando avendone diritto non si ottiene la cancellazione dalla crif.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.