Come liberarsi dai debiti ... e non rifarli! - Un ebook gratuito di Marco Forconi

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

come-liberarsi-dai-debiti

Vivere senza debiti....che bello vero?? Quante volte lo hai pensato, quante volte hai studiato il modo di guadagnare di più, per pagare la rata di un prestito che sembrava tanto bassa all'inizio,ma dopo un po di tempo ha cominciato a pesare troppo sul bilancio familiare.

E quante volte hai detto:"basta, non farò mai più prestiti!"...

Ma poi, per un motivo o per un altro, hai acquistato il computer a rate per lo studio dei tuoi figli, o la nuova bici, o ti si è rotta la lavatrice che non merita di essere riparata,etc...etc..

D'altra parte nelle pubblicità sembra così facile: rate a tasso zero, zero anticipo, magari la prima rata fra Due anni!!

"Ma sì, in fondo ne vale la pena!! E' un'occasione! "

"Tanto c'è un anno prima di iniziare a pagare: Il prossimo anno ci penserò'! "

"E già che ci siamo assieme alla lavatrice cambiamo anche la televisione ... che è vecchia!"

"Ma insomma:  lavoro tutto l'anno, potrò certamente pagare 100euro al mese, no?"

E ancora: pubblicità che offrono soldi per ogni tuo desiderio, facilmente, velocemente, carte di credito che includono già un piano di pagamento rateale, così...non perdi l'occasione, no? Senza parlare delle vere regine: Banche e Assicurazioni! Prestiti, polizze di ogni tipo e per ogni necessità, mutui trentennali (per adesso...), carte di credito, bancomat e tante altre amenità che ci rendono la vita più facile..... e per questo la loro diffusione sta crescendo a ritmi forsennati, e molto presto anche l'italiano medio seguirà le orme (non esaltanti) dei nostri cugini americani.

Quindi avremo modo di verificare e conoscere meglio questi "strumenti del desiderio" al fine di evitare di fare danni nei prossimi anni.

E per chi lavora in proprio come commerciante, artigiano, imprenditore o altro, si presenta la carta magica: l'affidamento di conto corrente!! Per chi ancora non lo sapesse, l'affidamento di conto corrente, detto comunemente "scoperto di conto" è quello strano meccanismo che ti permette di andare "in rosso", cioè al di sotto dello zero, ovvero al di sopra delle tue possibilità reali!! E se il rosso diventa "profondo rosso"??

Poco male: basterà fare un prestituccio e ci mettiamo in "pari", cioè a ZERO, ma con la
differenza che adesso abbiamo DUE debiti con la banca...

Ma non è finita: a peggiorare la situazione ci si metteranno le subdole conseguenze derivanti dalla più perversa invenzione degli operatori finanziari: gli interessi composti!! Ovvero quella ridda di complessi calcoli matematici che fanno sì che se tu pensi di dovere alla banca 100 euro, in realtà gliene devi già 105,00!! Per capire la vastità di questo mefistofelico artificio matematico, mi diverte citare questo aneddoto, assolutamente autentico:  "un giorno, un giornalista, durante un'intervista al grande scienziato e premio Nobel Albert Einstein, chiese: "secondo Lei, qual'è la più grande invenzione dell'uomo?" - e Einstein rispose: "non ho dubbi: gli interessi composti !!"

Torneremo su questo importante aspetto e gli esempi potrebbero andare avanti, ma la mia vuole solo essere una introduzione a questo libro, e quindi credo che le poche righe scritte sopra rispecchino, a diversi livelli, una realtà ormai consolidata.

Ho scritto questo manuale con il modesto intento di chiarire alcuni punti a molte persone che "credono" di essere imprigionati in una gabbia senza possibilità di uscita.

Ho raccolto molte testimonianze reali vissute sul campo, da gente come me e te.
E ci sono individui che hanno affrontato il problema cambiando approccio allo stesso e sperimentando nuove strade.

Da queste esperienze, unite ad un minimo di tecnica, nasce questo testo, che mi auguro possa aiutarti a toglierti qualche sassolino dalla scarpa e permetterti di avere un domani più futuro e notti più tranquille.

Certamente potrà migliorare la tua qualità della vita, avendo una migliore e più consapevole coscienza del problema "denaro".

Credimi, puoi fare molto di più di quello che fai oggi per migliorare il tuo status economico, e quello che è più importante: puoi farlo senza chiedere aiuto a nessuno!! Se sei nella stessa situazione della tipica famiglia Italiana potresti essere completamente libero da qualsiasi debito nel giro di 5-7 anni.

Ti sembrano molti?? Pensa da quanto tempo convivi e/o pensi ai debiti e ti renderai conto di come il tempo passi velocemente...
Ti mostrerò come poter fare tutto questo da solo, senza il supporto di consulenti finanziari, procuratori, e naturalmente solo con il denaro che porti giornalmente a casa.

Come si può fare tutto questo?

Per raggiungere quella che io amo definire ‘flessibilità finanziarià , come prima cosa, si devono obbligatoriamente stabilire delle mete.

Non prendere questo sotto gamba, è una cosa molto importante, può essere la chiave del successo, e la strategia migliore per liberarsi definitivamente dai debiti.

Adesso vorrei che pensassi alle mete che vorresti raggiungere entro i prossimi 2 anni da adesso, entro 5 anni da adesso e 10 anni.

Stabilire delle mete da raggiungere non è un compito facile per molte persone, ma in ogni caso la maggior parte sa esattamente che cosa vorrebbe possedere.

Considera questo: se continuerai ad agire come hai fatto fino ora, otterrai sempre gli stessi risultati.

Più avanti ti indicherò delle modalità per meglio fissare il concetto di meta e come perseguirlo, ma per adesso fai un elenco mentale rapido delle mete da raggiungere a breve, medio e lungo termine.

Le prime costituiscono le tue idee e strategie, le seconde sono i progetti per conseguire gli scopi a lungo termine, e le terze sono le priorità, le cose da fare per permettere al piano di prendere forma.

Considera che spesso otteniamo l'80% dei risultati dal 20% delle nostre mete, quindi cerca di fare una lista delle priorità.

Focalizzati su obiettivi specifici, semplici e pratici, ad esempio: "invece di pensare che non puoi più andare a cena fuori ogni week-end, pensa a come pagare il primo conto della Carta di Credito o la prossima rata del finanziamento"

Mira lontano nei tuoi propositi, in modo che siano una sfida da vincere, ma senza esagerare, o rischierai di non essere realista.

Misura le tue mete.

Siccome questo a volte può essere difficile, crea un immagine di te stesso mentre raggiungi i tuoi scopi, prova ad immaginare ciò che vedrai, udirai, percepirai una volta raggiunto il successo.... in questo modo potrai sapere quando questo, approssimativamente, accadrà.

Coinvolgi gli altri nelle tue mete. Cerca di scinderle in azioni fattibili, dividile in azioni trimestrali e controllale alla fine di ogni trimestre.

Naturalmente è solo l'inizio, ma prenditi del tempo per riflettere su che cosa scrivere.
Potremmo andare avanti, ma questa è solo una introduzione, andiamo per gradi.....e cominciamo la lettura.

Per scaricare l'ebook basterà cliccare sull'immagine del libro.

Luca Forconi

16 marzo 2009 · Loredana Pavolini

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.