Come funzionano gli elenchi dei cattivi pagatori

Gli elenchi dei cattivi pagatori anche conosciuti come Sistemi di Informazioni Creditizie (SIC)  raccolgono informazioni sui contratti di finanziamento che gli istituti finanziari stipulano con i propri clienti. Gli istituti finanziari contribuiscono volontariamente ai Sic, trasmettendo ad essi, ogni mese, tutte le informazioni sulle richieste di finanziamento e sulle vicende che si verificano nel corso della durata dei finanziamenti erogati (ad esempio, la regolarità nel rimborso delle rate o il ritardo nei pagamenti).

Le informazioni contenute  negli elenchi dei cattivi pagatori vengono perciò aggiornate nel momento in cui, ad esempio, il signor Rossi chiede alla banca un nuovo finanziamento; ma anche ogni mese, quando l'istituto finanziario segnala ai Sic se il signor Rossi ha pagato puntualmente la sua rata, se ha saldato eventuali debiti pregressi o se ha estinto il rapporto di credito.

In base, quindi, all'andamento del piano di rimborso del finanziamento (puntualità nel pagamento delle rate oppure ritardi lievi o gravi), le informazioni contenute negli elenchi dei cattivi pagatori (SIC) si distinguono tra informazioni di tipo “positivo” e informazioni di tipo “negativo” (cattivo pagatore).

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su come funzionano gli elenchi dei cattivi pagatori.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • NACO17 9 giugno 2010 at 16:23

    COME POSSO AIUTARE UN AMICO CHE HA DENUNCIATO DUE ASSEGNI PER TRUFFA CONTRATTUALE E LA BANCA LO HA PROTESTATO LO STESSO , è PASSATO GIà UN ANNO COME PUò RIABILITARSI ? ANCHE PERCHè GLI ASSEGNI SONO IN AZIONE GIUDIZIARIA PRESSO IL TRIBUNALE PER IL CASO DELLA TRUFFA

    GRAZIE

    1 3 4 5