Come fare quando per la banca la surroga non è a costo zero

Buongiorno, ho in corso un mutuo acquisto prima casa ed ho deciso di effettuare le surroga trovando un'offerta vantaggiosa con un'altra banca.

La banca subentrante ha richiesto la presenza in atto di un procuratore della vecchia banca per il rogito dell'atto di surroga, ma la vecchia banca ha risposto che non sarà presente all'atto nessun procuratore e che per la surroga è possibile procedere in base ad una delle seguenti modalità:

1- atto trilaterale presso la sede della vecchia banca a circa 1000 chilometri di distanza dalla mia.

2- atto di surroga bilaterale presso la mia città, estinzione con bonifico bancario e quietanza successiva con un qualsiasi notaio del distretto notarile della città dove ha la sede la vecchia banca da voi incaricato.

In questo caso la vecchia banca si impegna a firmare la quietanza presso la loro sede entro circa 10 giorni dal ricevimento della somma dovuta secondo quanto indicato nei conteggi estintivi.

Mi sono informato e seguendo la seconda strada dovrei pagare circa € 400,00 per la quietanza successiva.

Tutto questo è legale? La surroga non è a costo zero? Come posso procedere?
Cordiali saluti

Non è affatto legale quello che le propongono. La surroga è a costo zero.

Presenti e consegni un reclamo alla banca subentrante. E' necessario che sulla copia del reclamo siano apposti il timbro della filiale, la data di presentazione e la firma del funzionario a cui si consegna il reclamo. Se la banca si rifiuta di rilasciare copia timbrata, datata e firmata del reclamo, inviare alla stessa raccomandata a/r.

Nel reclamo, oltre ad una dettagliata ricostruzione dei fatti e ad una formale protesta per le richieste in violazione di legge e di ostacolo alla portabilità del mutuo, bisognerà preannunciare il ricorso all'Arbitro Bancario Finanziario ed all'ANTITRUST.

Trascorsi 30 giorni e stante il silenzio della banca rispetto al reclamo da lei inoltrato o rilevata risposta negativa alla sua istanza di ottenere la portabilità senza spese, potrà poi rivolgersi all'Arbitro Bancario Finanziario (ABF) con un vero e proprio ricorso.

Tenendo anche presente che in caso di surrogazione, cioè di sostituzione del mutuo di una banca con quello di un'altra, il cliente ha diritto a un risarcimento in caso di ritardo. Se la surrogazione del mutuo non si perfeziona entro 30 giorni dalla data della richiesta da parte della banca cessionaria alla banca cedente, quest’ultima è tenuta a risarcire al cliente l'1% del valore del mutuo per ciascun mese o frazione di mese di ritardo (la banca cedente potrà poi eventualmente rivalersi sulla banca cessionaria nel caso il ritardo sia imputabile a quest’ultima).

Qui trova informazioni sull'ABF e qui invece i moduli da utilizzare e gli indirizzi per inoltrare ricorso.

Oppure consulti questa guida.

arbitro bancario finanziario - guida pratica alla risoluzione stragiudiziale delle controversie bancarie

Intanto può cominciare a segnalare il caso all'ANTITRUST, chiamando il numero verde 800.166.661 - dedicato alla tutela del consumatore - per denunciare il comportamento di ostacolo alla portabilità del mutuo messo in atto dalla Banca. Riceverà poi dai funzionari dell'Autorità le indicazioni necessarie a formalizzare, in forma scritta, la denuncia.

18 maggio 2010 · Piero Ciottoli

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su come fare quando per la banca la surroga non è a costo zero.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.