Un servizio CRIF per difendersi dal furto di identità

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

Esiste da tempo un nuovo tipo di furto, più subdolo e pericoloso del classico furto che ci sottrae delle cose materiali, il furto di identità. Si è parlato sempre più spesso, anche in note trasmissioni dedicate alla tutela del cittadino, di casi in cui ignare vittime scoprivano solo tempo dopo e per caso che qualcuno aveva utilizzato i loro dati anagrafici, rubando la loro identità.

Solitamente si tratta di furti compiuti con il fine di comprare beni costosi o accedere a finanziamenti utilizzando identità di altre persone, in modo da poter poi non pagare e far ricadere il dolo e le spiacevoli conseguenze sul vero proprietario dei dati utilizzati.

Quando non si viene coinvolti in casi giudiziari, resta comunque il grande fastidio di dover combattere a lungo con la burocrazia finanziaria per dimostrare che non si è quella persona che ha fatto la richiesta, che si deve essere cancellati dalle banche dati che ci indicano come "cattivi pagatori" e che impediscono di poter accedere a finanziamenti magari importanti e questa volta si davvero richiesti da noi.

In aiuto preventivo contro queste frodi viene Identikit, un servizio promosso da Mister Credit, che quotidianamente controlla sul principale Sistema di Informazioni Creditizie (SIC) operante in Italia se sono state effettuate richieste o aperti finanziamenti utilizzando i vostri dati personali, nel caso avvisandovi immediatamente.

In questo modo, al pari di una notifica via Sms che ci avverte dell'utilizzo del nostro bancomat, si potrà intervenire tempestivamente. All'atto della sottoscrizione del servizio, verranno fornite le informazioni creditizie pregresse, registrate presso il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF che contengono dati importanti come finanziamenti connessi a noi come richiedente, coobbligato o garante che riguardano rapporti di credito in fase di richiesta, in essere o estinti da meno di 36 mesi, informazioni reperite presso gli Uffici di Pubblicità Immobiliare e i Tribunali, informazioni sui protesti di cambiali o assegni non pagati, reperiti presso le Camere di Commercio.

Certo ha un po' il sapore della paranoia per la sicurezza; ma per chi si sente a rischio, per chi ha smarrito i propri documenti, per chi è smemorato e dimentica spesso i propri dati sensibili in giro questo servizio potrebbe essere d'aiuto.

L'affidabilità di Mister Credit appare poi seria poichè i servizi sono garantiti e controllati dal CRIF, gruppo con esperienza consolidata nello sviluppo e nella gestione di Sistemi di Informazioni Creditizie del quale si servono molte banche italiane.

26 novembre 2007 · Antonio Scognamiglio

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.