Come bisogna comportarsi nel caso in cui chi ha commesso l'infrazione alla guida non essendo il proprietario sia morto nel periodo precedente alla notifica della contravvenzione?

Come bisogna comportarsi nel caso in cui chi ha commesso l'infrazione alla guida non essendo il proprietario sia morto nel periodo precedente alla notifica della contravvenzione? La multa va pagata ugualmente dal proprietario del veicolo?

Commento di Pierpaolo Pedicini | Martedì, 26 Agosto 2008

Il proprietario del veicolo è sempre responsabile in solido delle sanzioni pecuniarie, a meno che non dimostri che la circolazione del veicolo sia avvenuta contro la sua volontà.

Anche se al momento dell'infrazione ci fosse stata contestazione immediata con individuazione del conducente, obbligato principale, nel momento in cui questi non paga, per qualsiasi motivazione, il proprietario del veicolo è tenuto, essendo coobbligato, al pagamento della sanzione pecuniaria.

Commento di karalis | Martedì, 26 Agosto 2008

1 ottobre 2008 · Giuseppe Pennuto

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su come bisogna comportarsi nel caso in cui chi ha commesso l'infrazione alla guida non essendo il proprietario sia morto nel periodo precedente alla notifica della contravvenzione?.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.