Come chiudere le liti pendenti - termini e modalità della definizione

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

Per beneficiare della chiusura agevolata è necessario pagare in unica soluzione, entro il 2 aprile 2012, le eventuali somme dovute (vedi tabella) ed occorre presentare, sempre entro il 2 aprile 2012, la domanda di definizione all'ufficio che è parte nel giudizio.

Con la risoluzione numero 82/E del 5 agosto 2011 è stato istituito il codice tributo "8082", da indicare nel modello "F24 Versamenti con elementi identificativi".

Non è stata prevista la possibilità di pagare a rate né quella di effettuare la compensazione.

Il provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 13 settembre 2011 ha invece approvato il modello da utilizzare per la domanda di definizione della controversia.

Le somme dovute sono rapportate al valore della lite e all'esito provvisorio del giudizio emesso alla data di definizione.

In caso di soccombenza parziale, cioè quando con l'ultima pronuncia la parte non ha ottenuto l'integrale accoglimento delle proprie richieste, occorre applicare entrambe le percentuali del 10 e del 50%.

Ad esempio, Supponiamo che una sentenza annulla parzialmente un avviso di accertamento riguardante una maggiore imposta per 5.000 euro, dichiarando la legittimità della pretesa tributaria limitatamente a un'imposta di 3.000 euro.

In questo caso, per definire la lite è necessario versare, entro il 2 aprile 2012, l'importo complessivo di 1.700 euro, pari alla somma del:

  •  10% di 2.000 euro (imposta annullata dalla sentenza) = 200
  •  50% di 3.000 euro (imposta confermata dalla sentenza) = 1.500

Nessun versamento occorre effettuare, invece, se le somme versate in pendenza di giudizio sono superiori all'importo dovuto per la chiusura della lite.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.