Pagamento della multa - l'obbligato in solido

L'obbligato in solido è colui che è tenuto al pagamento di una sanzione pecuniaria senza aver materialmente partecipato alla violazione.

Quando la violazione commessa è punibile con una sanzione amministrativa che prevede un pagamento di una somma di denaro, la legge dà facoltà all'amministrazione pubblica di agire anche nei confronti del proprietario del veicolo al fine di recuperarla nel caso non sia stata pagata dalla persona che ha commesso l'infrazione.

Questo è il cosiddetto “principio di solidarietà” per il quale il proprietario del veicolo viene considerato appunto “obbligato in solido” con chi ha commesso la violazione, anche se, di fatto, non vi ha partecipato in alcun modo.

Tuttavia, in alcuni casi particolari, al posto del proprietario del veicolo, la legge prevede che siano tenuti al pagamento i seguenti soggetti:

  • l'usufruttuario, se sul veicolo è stato registrato questo diritto;
  • l'acquirente con patto di riservato dominio
  • l'utilizzatore del veicolo in locazione finanziaria (leasing)
  • l'utilizzatore del veicolo noleggiato senza conducente.

In tutte queste situazioni, il verbale può essere notificato direttamente a loro.

18 ottobre 2008 · Giuseppe Pennuto

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su pagamento della multa - l'obbligato in solido. Clicca qui.

Stai leggendo Pagamento della multa - l'obbligato in solido Autore Giuseppe Pennuto Articolo pubblicato il giorno 18 ottobre 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria multe ricorsi e sinistri - domande e risposte

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 2

Contenuti suggeriti da Google

Altre info