Chargeback e opzioni disponibili per l'issuer

A questo punto l'issuer può decidere alternativamente di:

  1. accettare la richiesta e addebitare l'importo sul conto del merchant;
  2. reintrodurre la procedura di chargeback, fornendo la documentazione atta a giustificare il motivo per cui non può procedere al rimborso.

Il 50% di tutte le richieste di chargeback interessano transazioni via internet.

In caso di transazioni fraudolente, laddove venga esclusa qualsiasi responsabilità da parte del titolare nell'uso della carta, gli importi relativi vengono in genere riaccreditati dalla società emittente.

I tempi per un rimborso variano in genere dai tre ai sei mesi circa.

A volte può capitare che la società ritenga il titolare responsabile dell'uso fraudolento della carta e decida di negare lo storno.

17 settembre 2013 · Giovanni Napoletano

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca