Cessione crediti – La notifica al debitore

La cessione del credito, disciplinata dall’articolo 1260 del Codice Civile, e' stata recentemente riformata dall’Autorita' per la tutela della privacy mediante il provvedimento del 18 gennaio 2007. Piu' semplice e' adesso la procedura di informativa da produrre in caso di cessione dei crediti. La funzione dell’informativa, in questo ambito, e' di comunicare al debitore l’esistenza e l’identita' di un nuovo titolare del trattamento (non piu' la societa' cedente, bensi' la cessionaria).

Il debitore, infatti, ha diritto ad essere informato dell’avvenuto trasferimento del credito per comprendere a quale soggetto deve corrisponderlo e quali operazioni in futuro saranno compiute sui propri dati. In assenza di semplificazioni, la cessionaria avrebbe il compito di inviare comunicazioni ad personam, quindi una per ogni debitore, contenente gli elementi previsti dell’art 13 del Codice e, in particolare, l’indicazione del nuovo titolare: operazione da compiere nella fase immediatamente successiva alla realizzazione della cessione e antecedente all’inizio di ogni nuova attivita'.

La procedura di comunicazione al debitore, prima molto gravosa e di difficile realizzazione, e' stata notevolmente semplificata dall’Autorita' per il trattamento dei dati personali e da oggi l’obbligo di informativa grava unicamente sulla societa' cessionaria. Con il trasferimento dei diritti di credito, infatti, la cedente si libera da ogni obbligo nei confronti del debitore.

Appena realizzata la cessione, inoltre, l’obbligo di informativa puo' essere assolto mediante la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (non piu' mediante comunicazione ad personam); successivamente deve essere assolto anche singolarmente con riguardo a ogni debitore, ma non piu' mediante l’invio di una comunicazione ad hoc da realizzarsi prima dell’inizio delle attivita' di trattamento, bensi', come chiarito dal Provvedimento, “alla prima occasione utile” che coincide con la prima comunicazione che la cessionaria – o chi agisce su suo mandato – invia al debitore.

Per fare una domanda sull’esigenza di notifica al debitore in caso di cessione crediti, sulle tecniche di phone collection, sulle procedure giudiziali ed extragiudiziali di recupero crediti, sul recupero crediti in generale e su tutti gli argomenti correlati clicca qui.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cessione crediti – la notifica al debitore ed in generale su recupero crediti consulenza debitori.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook o Google+.

Stai leggendo Cessione crediti – La notifica al debitore Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il 9 luglio 2013 Ultima modifica effettuata il 16 agosto 2014 Classificato nelle categorie recupero crediti consulenza debitori Etichettato con tag , , Archiviato nella sezione tutela del debitore » le procedure di recupero crediti – informazioni utili al debitore Letture 2.890 Numero di commenti e domande: 7

Se hai un account Google+ o Facebook e navighi con un browser aggiornato, puoi contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

Se vuoi restare informato sui contenuti del sito, iscriviti alla newsletter o al feed di indebitati.it

Puoi seguirci anche sui social network

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook o Google+.

  • enzodi 15 giugno 2012 at 23:24

    mi e’ capitata una strana vicenda due anni fa ho fatto un cessione del quinto ora ho saputo che la finanziaria e fallita cedendo il mio nominativo e credito ad un altra societa che comunica questo alla mia azienda la quale versa la cssione per un anno da un mese la seconda societa scrive alla mia azienda dicendo che io non risultavo tra i loro debitori e che le rate versate fino adesso mi sarebbero state ridate l azienda per sicureza ha riscritto alla societa ma questa ha confermato di non avere nulla a pretendere da me vi chiedo puo capitare che in caso di fallimento di una societa di prestiti non si debba dare piu nulla a nessuno?

    • Annapaola Ferri 15 giugno 2012 at 23:27

      Vicenda molto strana ma, almeno, fortunata per lei. Mi spiace, ma non ho esperienza di casi simili.

1 4 5 6

cerca

cerca