Cattivo pagatore e contratti di finanziamento con assicurazione

Nel caso l'assicurazione intervenga a saldare il debito, il debitore diventa ugualmente cattivo pagatore?

Mi chiedevo come mai le finanziarie tendono quasi ad obbligarti a stipulare assieme al prestito anche l'assicurazione che ti dovrebbe tutelare nel caso di decesso, inabilità al lavoro e perdita del lavoro (clausole che leggo nel contratto), se poi appunto si avvalgono di questa assicurazione solo se sei deceduto?

Perchè immagino che per la perdita di lavoro o inabilità cercheranno il pelo nell'uovo!

Questo credo io, o invece sono più elastici? Nel caso l'assicurazione intervenga a saldare il debito (perdita di lavoro o inabilità ), il debitore diventa ugualmente cattivo pagatore?

Non c'è segnalazione come cattivo pagatore

Inutile stare a discutere sulla validità di queste polizze. Anche in caso di morte, quando c'è da pagare, può essere eccepito qualcosa.

Comunque, se l'evento è previsto in polizza, il pagamento del residuo finanziamento avviene in nome e per conto del debitore o degli eredi (caso morte) e dunque non c'è segnalazione nelle centrali rischi come cattivo pagatore.

5 ottobre 2012 · Loredana Pavolini

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cattivo pagatore e contratti di finanziamento con assicurazione.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.