Cattivi pagatori - come si fa a sapere se si è segnalati

Come si fa a scoprire se sei nella lista di cattivi pagatori?.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cattivi pagatori - come si fa a sapere se si è segnalati.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • Pablo Leoni 7 aprile 2015 at 15:54

    Sono quello che risulta il classico cattivo pagatore, rate di finanziarie non pagate, scoperti di c/c ecc: come faccio ad intestarmi un'automobile e a non farmela pignorare? Quella che ho attualmente è intestata a mia mamma ma, per vari motivi, la prossima non posso più intestarla al genitore.

    Non la compro ovviamente con un finanziamento, ma il mio problema è proprio e solo trovare il sistema di possedere un'auto ma di non dovermela intestare. Sò che esistono i noleggi a lungo termine e i leasing, ma anche lì c'è una disamina di base, credo, dei redditi, e degli eventuali mancati pagamenti.

    C'è qualcuno che mi può aiutare?

    • Ludmilla Karadzic 7 aprile 2015 at 17:06

      A parte le sue giuste osservazioni sulla sicura valutazione del credit score per chi chiede un veicolo in noleggio a lungo termine o in leasing, si tratta di formule che, forse, possono tornare utili solo a professionisti dotati di partita IVA che utilizzano il mezzo anche per motivi di lavoro. Altrimenti, per un normale automobilista, il leasing, o il noleggio a lungo termine, si traduce nel classico "bagno di sangue".

      Ci spiace non poterla aiutare: quello che sappiamo è che il pignoramento di un'auto usata non giustifica assolutamente i costi che il creditore deve sopportare per la procedura legale e per la custodia del veicolo, ed è quasi impossibile che con la vendita all'asta si riesca a recuperare il credito (per quanto piccolo sia) e le spese. Ma, tant'è, non è possibile escludere a priori un eventuale pignoramento, solo per il gusto di togliersi lo sfizio (cosa che accade se il creditore è un privato).

      Se non si vuole rischiare l'alea del possibile ma poco probabile, non resta che il classico rimedio di individuare un amico o un parente disposto a figurare come acquirente.