Che cosa ha deciso il Garante per la privacy in merito alle informazioni fornite dalle Centrali Rischi?

Il Garante ha deciso di distinguere le Centrali Rischi che contengono solo informazioni negative (ovvero ritardi, insolvenze e irregolarità nei pagamenti) e quelli che invece raccolgono tutte le informazioni, comprese quelle sulla regolarità dei rapporti e dei rimborsi.

A seconda che si tratti di informazioni positive o negative il Garante ha definito un diverso regime di tenuta, di accessibilità dei dati e per quanto riguarda i tempi di conservazione delle informazioni nonché tutti i diritti dei consumatori riguardo alla possibilità di conoscere, accedere e correggere i dati.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su che cosa ha deciso il garante per la privacy in merito alle informazioni fornite dalle centrali rischi?.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.