Quali dati vengono conservati e quanto a lungo?

In base al tipo di rapporto di credito si registrano tempi di conservazione diversi.

  • 6 mesi (1 mese in caso di rifiuto o rinuncia al finanziamento)dalla richiesta;
  • le morosità di due rate (o mesi) poi sanate sono visibili per12 mesi dalla data di regolarizzazione;
  • le morosità superiori a due rate (o mesi) poisanate sono visibili per 24 mesi dalla data di
  • regolarizzazione;
  • le morosità mai sanate rimangono visibili per36 mesi dalla scadenza contrattuale o dall'ultimo
  • aggiornamento;
  • tutte le altre informazioni positive (che indicano,cioè, il pieno rispetto del piano di rimborso del
  • finanziamento) rimangono visibili per 36 mesidalla cessazione del rapporto o di scadenza del
  • contratto o dal primo aggiornamento del mesesuccessivo a tali date.

È bene sottolineare che ai Sic possono accedere solo ed esclusivamente banche, società finanziarie o di leasing, e imprese che nell'ambito della propria attività commercialeo professionale concedono dilazioni di pagamento nella fornitura di beni e servizi.

Per poter accedere ai dati del signor Rossi conservati nei Sic, è necessario che l'istituto finanziario abbia ricevuto dallo stesso signor Rossi una richiesta di finanziamento o gli abbia già erogato un credito.

Ricordiamo, infatti, che i dati contenuti nei Sic sono accessibili solo ed esclusivamente per finalità di prevenzione e controllo del rischio di insolvenza e non possono essere resi disponibili agli istituti finanziari per finalità di marketing.

L'istituto finanziario, quindi, non potrà accedere ai dati del Sic per avere l'indirizzo del signor Rossi e inviargli, ad esempio, la pubblicità di una nuova carta di credito.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su quali dati vengono conservati e quanto a lungo?. Clicca qui.

Stai leggendo Quali dati vengono conservati e quanto a lungo? Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 25 luglio 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 28 marzo 2017 Classificato nella categoria credito al consumo e tutela cattivo pagatore Inserito nella sezione cattivi pagatori e centrali rischi del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info