La nuova banca dati per cattivi pagatori

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento, oppure qui o consultando questa sezione.

La nuova banca dati per i cattivi pagatori connessi alle utenze telefoniche, come per le banche e le finanziarie, farà il suo ingresso anche nel settore delle telecomunicazioni.

Sino ad oggi, infatti, si veniva segnalati nelle banche dati dei cattivi pagatori solo in caso di morosità nei confronti di banche e finanziarie.

I sistemi, famigerati, della Crif o della Centrale Rischi hanno svolto la loro funzione di deterrente nei confronti di numerosi furbetti, ma sono stati anche usati, spesso illegittimamente, come lama al collo di quanti, pur in difficoltà economiche, si sono trovati nell'impossibilità di pagare.

Come chiarito, però, potrebbe nascere anche la banca dati dei cattivi pagatori” delle bollette telefoniche.

Praticamente, chi non pagherà la bolletta di Telecom, Vodafone e di altri operatori sarà segnalato e, probabilmente, riceverà sanzioni che, al momento, non è dato conoscere.

Ancora, quindi, brutte notizie per i consumatori italiani.

17 aprile 2014 · Andrea Ricciardi

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info



Cerca