Che cos'è il catasto

Nell'articolo che segue illustreremo, al lettore, le funzioni, sia fiscali che civilistiche, del catasto edilizio. Inoltre, forniremo un'ampia documentazione sulla riforma del 2014.

Il catasto è l'inventario di tutti i beni immobili, dai terreni fino ai fabbricati, esistenti sul territorio dello Stato Italiano, appartenenti a soggetti privati e pubblici.

Tra i beni registrati, sono comprese anche le superficie occupate da strade ed acque.

Il Catasto:

  • è l'inventario dei beni immobili esistenti sul territorio nazionale;
  • è la base per le imposizioni fiscali;
  • conserva le informazioni relative a:
    1. individuazione univoca del bene;
    2. sua estensione e consistenza;
    3. destinazione d'uso del bene;
    4. grado di produttività e relativi redditi;
    5. possessori e titolari di altri diritti reali.

Le finalità del Catasto sono le seguenti:

  • l'accertamento della proprietà immobiliare con la gestione delle sue mutazioni;
  • la parificazione fiscale da attuare attraverso la determinazione per ciascuna particella di specifiche rendite che ne rappresentino le principali caratteristiche,

Inoltre, nel tempo il Catasto ha fornito una importante base cartografica per scopi civili, come l'individuazione degli immobili nelle compravendite, nelle operazioni ipotecarie e nell'elaborazione degli strumenti urbanistici.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.