Casa venduta all'asta » Va lasciata libera quando l'aggiudicatario ottiene il decreto di trasferimento dell'immobile

Il debitore che si vede venduta la propria casa all'asta deve lasciare libera l'abitazione nel momento in cui l'aggiudicatario ottiene dal giudice dell'esecuzione il decreto di trasferimento dell'immobile.

Il debitore che non sgombera spontaneamente i locali può essere costretto a lasciare libera l'unità abitativa con la forza da parte dell'aggiudicatario, il quale ha la possibilità di avviare una procedura di rilascio dell'immobile attraverso l'ufficiale giudiziario.

Per svolgere tali operazioni, l'ufficiale giudiziario può servirsi della forza pubblica nel caso in cui il debitore opponga resistenza a sgomberare l'immobile che, una volta liberato, viene di fatto consegnato a tutti gli effetti all'aggiudicatario, il quale subentra nel pieno possesso dell'abitazione.

L'iter comunque non è breve e questa procedura può dunque durare anche 4 o 5 mesi.

3 ottobre 2013 · Andrea Ricciardi

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su casa venduta all'asta » va lasciata libera quando l'aggiudicatario ottiene il decreto di trasferimento dell'immobile.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.