Cartelle esattoriali con pagine ed informazioni mancanti

Il plico che l'agente della riscossione vi invia per raccomandata deve contenere tutte le informazioni necessarie al contribuente per poter comprendere la pretesa tributaria e potersi difendere.

E' imposto, per normativa, un elenco di comunicazioni che l'atto deve elencare in modo esaustivo.

Se la cartella esattoriale dovesse arrivare al vostro indirizzo mancante di qualche pagina, sarebbe nulla.

Al contribuente basterebbe sollevare soltanto l'eccezione, mentre ad Equitalia spetterebbe la prova contraria.

Veniamo ora alla causale.

L'elenco degli importi richiesti da Equitalia deve essere sempre accompagnato dalla relativa causale delle somme pretese dal fisco.

A parere degli Ermellini, infatti, la cartella deve contenere indicazioni sufficienti a consentire al contribuente di identificare in maniera agevole la causale delle somme pretese dall'amministrazione finanziaria.

Oltre alla causale, poi, le cartelle esattoriali devono contenere alcuni elementi senza i quali sarebbe nulla. Si tratta:

  1. dell'intimazione al pagamento della cifra risultante dal ruolo entro il termine di 60 giorni dalla notifica, con l'avvertimento che, in difetto, si procederà a esecuzione forzata;
  2. dell'indicazione della data in cui il ruolo è stato reso esecutivo;
  3. del numero identificativo della cartella;
  4. dell'ente titolare del credito per il quale Equitalia sta agendo (per es. Inps, Comune, Agenzia delle Entrate, Camera di Commercio, ecc.);
  5. della specie del ruolo;
  6. delle generalità del debitore (per es. codice fiscale, dati anagrafici, ecc.);
  7. dell'anno o il periodo di riferimento del credito;
  8. dell'importo di ogni articolo di ruolo;
  9. del totale degli importi iscritti a ruolo;
  10. del numero delle rate in cui il ruolo deve essere riscosso, l'importo e la cadenza di ciascuna di esse;
  11. dell'indicazione sintetica degli elementi sulla base dei quali è stata fatta l'iscrizione a ruolo: si tratta, cioè, dell'indicazione dei presupposti e delle motivazioni che hanno determinato la decisione dell'amministrazione;
  12. che l'iscrizione a ruolo sia conseguente a un atto notificato in precedenza, devono essere indicati gli estremi di tale atto e la relativa data di notifica oppure l'atto stesso va allegato;
  13. dell'avviso che, in caso di mancato pagamento, l'agente della riscossione potrà procedere ad acquisire, in via stragiudiziale, i dati relativi a eventuali crediti vantati dallo stesso debitore nei confronti di terzi, al fine dello svolgimento di eventuali azioni di espropriazione;
  14. dell'indicazione del responsabile del procedimento di iscrizione a ruolo, nonché di quello di emissione e notifica della cartella stessa.

7 marzo 2014 · Paolo Rastelli

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cartelle esattoriali con pagine ed informazioni mancanti.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.