La notifica della cartella esattoriale alla domestica è valida

E' valida la cartella esattoriale notificata alla domestica o la badante del destinatario legittimo dell'atto di equitalia.

A norma di legge, la consegna della cartella esattoria si considera effettuata in modo corretto se ricevuta dal destinatario o, in sua assenza, dai familiari conviventi o, infine, dalle persone addette alla casa, all'ufficio o all'azienda.

Ebbene, in quest’ultima categoria rientra a pieno titolo anche la domestica, sia pure se faccia un orario di lavoro saltuario o, addirittura, se non risulti regolarizzata nelle forme del rapporto di lavoro stabile.

Ciò è quanto si evince dalla pronuncia esaminata.

A parere degli Ermellini, infatti, non è importante che la donna sia un soggetto totalmente estraneo all'ambito familiare del destinatario della cartella. Ciò, perché, trovandosi nello stesso appartamento del ricevente dell'atto, aveva il presumibile consenso suo o dei suoi conviventi.

23 aprile 2014 · Andrea Ricciardi

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la notifica della cartella esattoriale alla domestica è valida.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.