La notifica della cartella esattoriale alla domestica è valida

E' valida la cartella esattoriale notificata alla domestica o la badante del destinatario legittimo dell'atto di equitalia.

A norma di legge, la consegna della cartella esattoria si considera effettuata in modo corretto se ricevuta dal destinatario o, in sua assenza, dai familiari conviventi o, infine, dalle persone addette alla casa, all'ufficio o all'azienda.

Ebbene, in quest’ultima categoria rientra a pieno titolo anche la domestica, sia pure se faccia un orario di lavoro saltuario o, addirittura, se non risulti regolarizzata nelle forme del rapporto di lavoro stabile.

Ciò è quanto si evince dalla pronuncia esaminata.

A parere degli Ermellini, infatti, non è importante che la donna sia un soggetto totalmente estraneo all'ambito familiare del destinatario della cartella. Ciò, perché, trovandosi nello stesso appartamento del ricevente dell'atto, aveva il presumibile consenso suo o dei suoi conviventi.

23 aprile 2014 · Andrea Ricciardi

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca