Cartella esattoriale senza dettaglio interessi è illegittima

Per avere queste informazioni dovrebbe recarsi nell'ufficio di equitalia e chiedere estratto cronologico.

Colgo occasione però per farle presente che la Corte di Cassazione con la sentenza numero 4516 del 22 febbraio 2012, statuisce che la cartella di pagamento non può limitarsi a riportare la cifra globale degli interessi dovuti.

Al contrario, in essa deve essere indicato come si è arrivati ad un dato calcolo, specificando le singole aliquote a base delle annualità prese in considerazione.

Quindi, l'operato di Equitalia non deve essere ricostruibile soltanto attraverso difficili indagini che non competono al contribuente, poichè, se così fosse, risulterebbe violato il diritto di difesa del destinatario dell'atto.

La Cassazione, pertanto, ha precisato che sono illegittimi tutti gli atti di riscossione notificati dopo il giugno 2008, se privi dell'indicazione della base di calcolo degli interessi: quindi sono tutte illegittime le cartelle di Equitalia notificate dal giugno 2008.

19 dicembre 2013 · Andrea Ricciardi

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca