Cartella esattoriale di Equitalia cancellata dal giudice » 1900 euro di multe che non dovevano essere pagate

A Mestre, cartella esattoriale di Equitalia annullata dal giudice: cancellate le sanzioni per un contribuente accusato di non aver pagato a suo tempo il dovuto. C'erano state prescrizioni e cancellazioni.

La prima multa era già stata annullata dal giudice di pace, mentre la seconda era caduta in prescrizione.

Inoltre, Non era arrivata alcuna notifica entro cinque anni dal fatto contestato.

Fatto sta che un cittadino di Mestre, nei mesi scorsi si era visto recapitare una cartella esattoriale da Equitalia da ben 1.900 euro per sanzioni non pagate.

Così, è nato un contenzioso, con il contribuente che si è rivolto ai propri legali, riuscendo a farsi annullare il procedimento dal giudice di pace, il quale ha condannato, la Prefettura di Venezia al parziale pagamento delle spese legali in quanto ritenuta responsabile dell'errore.

Nella maggior parte dei casi di questo tipo sussistono problemi causati da comunicazioni mal gestite dagli uffici competenti.

Nella vicenda in esame Prefettura che non ha tenuto conto né del fatto che il pagamento della prima multa era già stato annullato, né della prescrizione per quanto riguarda la seconda.

Quando si parla di Equitalia tocchiamo un nervo scoperto del sistema burocratico che affligge i contribuenti.

Quello che purtroppo emerge è che proprio le istituzioni che dovrebbero tutelare maggiormente i cittadini sono invece spesso, con le loro inefficienze, la causa prima dell'insorgere dei problemi.

5 settembre 2014 · Patrizio Oliva

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cartella esattoriale di equitalia cancellata dal giudice » 1900 euro di multe che non dovevano essere pagate.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.