Mio marito aveva una piccola impresa artigiana

  • lucia civitella 31 maggio 2012 at 20:44

    mio marito aveva una piccola impresa artigiana . Ha chiuso l'attività nel 1987 ma la partita iva è rimasta attiva fino a qualche anno fa , quando è stata finalmente chiusa. Premetto che questa partita iva era rimasta dormiente ed inutilizzata. Continuano ad arrivare cartelle imps inail e camera di commercio .e temo che per alcune cartelle imps siano trascorsi i 40 giorni per il ricorso. L'ultima della camera di commercio è arrivata ieri. E' possibile fare qualcosa. Possibile che si debba pagare ! Niente ditta, niente partita iva come si può pretendere il pagamento!

    • Genny Manfredi 1 giugno 2012 at 05:11

      Non c'è bisogno di fare ricorso, in questi casi. Ma non si può neanche restare inerti.

      Bisogna armarsi di santa pazienza e cominciare a fare il giro delle sette chiese. Recarsi presso Camera di Commercio ed INPS e chiedere lo sgravio delle cartelle, cercando di chiarire la situazione. Lasciando le cose come stanno si peggiora solo la situazione.

1 2

Torna all'articolo

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum