Carte revolving non pagate e debiti per accettazione eredità

Carte revolving di mia madre deceduta

Mia madre deceduta due anni fa aveva due carte revolving, una intestata a suo nome ed una invece l'aveva intestata a me. Avendo io accettato l'eredità (e quindi i debiti) ho iniziato a pagare le rate.

In due anni ho estinto il debito della carta intestata a mio nome,pagando tanti, troppi interessi per una somma esigua. spesso inoltre, non avendo disponibilità economica per pagare la rata, mi hanno fatto pagare gli interessi per il ritardo.

Sono stanca e non ho soldi. Per estinguere il debito di mia madre ci sarebbero almeno altri due anni di rate, quindi mi chiedo, se smetto di pagare ci potrebbero essere delle ripercussioni a mio nome?

Accettazione eredità e carte revolving

Con l'accettazione dell'eredità lei è diventata debitrice, a tutti gli effetti, della società che ha emesso le carte revolving detenute da sua madre.

Quindi, lei è soggetta a tutte le conseguenze previste per un debitore insolvente.

Mi spiace.

30 ottobre 2012 · Lilla De Angelis

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita e briciole di pane

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su carte revolving non pagate e debiti per accettazione eredità. Clicca qui.

Stai leggendo Carte revolving non pagate e debiti per accettazione eredità Autore Lilla De Angelis Articolo pubblicato il giorno 30 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

cerca