Carte di pagamento e garanzie per il consumatore [Commento 1]

  • Alfonso 31 luglio 2010 at 04:32

    A novembre scorso non ho onorato alcuni assegni per sovragginuta crisi economica lavorativa, sono segnalato nella centrale CAI da fine Gennaio. Ho un c/c postale su cui è accreditata la mia pensione di invalidità che ho sempre prelevato tranquillamente fino al giugno scorso tramite bancoposta. Il 1 luglio non mi viene letto il bancoposta, prelevo tramite vaglia postale e non faccio una nuova richiesta in quanto non era l'ufficio dove avevo aperto il conto. Giovedì mattina vado nell'ufficio giusto per chiedere un nuovo bancoposta e qui scopro che la carta non er asmagnetizzata (come avevo pensato in un primo momento) ma bensì bloccata dalle Poste. Non ho potuto prelevare in quanto risultava bloccato il conto, dopo alcuni minuti di dibattito con la direttrice mi è stato garantito che lunedì mattina potrò rittirare la mia pensione sempre tramite vaglia postale. Quello che vorrei chiederVi è se le Poste possono bloccare il bancoposta perche segnalato nel CAi (che comunque è insensato visto che il periodo dei 6 mesi è praticamente scaduto) o la segnalazione stessa comporta solo il blocco per l'e issione degli assegni perchè senzxa bancoposta non ha senso avere il c/c aperto con loro vista la mia disabilità e se ci sono margini legali per riavere la carta in tempi brevi. In attesa di una Vostra risposta vi porgo distinti saluti.

    • cocco bill 31 luglio 2010 at 16:21

      Salve Alfonso e benvenuto fra i cattivi debitori. La sua domanda andrebbe inserita nella sezione "debiti e sovraindebitamento" di questo forum.

      La registrazione al forum è da noi gradita, ma non è ovviamente necessaria per poter ottenere risposta.

      Lei potrà inserire il suo quesito e leggere la risposta dei consulenti anche come semplice ospite visitatore, non registrato.

    • Alfonso 31 luglio 2010 at 19:35

      Chiedo scusa :D
      registrato, adesso posto il quesito nel forum...grazie della comprensione

Torna all'articolo