L'utilizzo della carta di credito è sicuro?

I principali rischi sono quelli legati alle frodi: clonazione e phishing. Con la clonazione, le informazioni contenute nella banda magnetica della carta vengono copiate, attraverso la manipolazione dei lettori utilizzati dagli sportelli Bancomat o dagli esercenti e, trasferite su analoghi supporti di plastica. Recentemente, con l'inserimento del microchip, tale possibilità è stata bloccata.

Il phishing è un reato informatico che, attraverso l'invio di messaggi di posta elettronica in cui viene imitata la grafica di siti bancari o postali, mira a ottenere dalle "vittime"la password di accesso al conto corrente, le password che autorizzano i pagamenti oppure il numero della carta di credito ed il relativo codice di controllo.

È bene non comunicare mai a terzi, specialmente via mail o telefono, i dati della propria carta o le password di pagamento. Per i pagamenti on-line,verificare che il sito offra una connessione protetta (l'indirizzo deve iniziare per"https" e presentare un lucchetto in basso a destra della pagina).

Monitorare il proprio estratto conto e, laddove si sospetti di essere stati vittime di una frode,seguire scrupolosamente le procedure indicate per il caso di furto o smarrimento informando immediatamente la propria banca. Per prevenire il rischio di clonazione è consigliabile richiedere la sostituzione delle carte prive di microchip.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su l'utilizzo della carta di credito è sicuro?.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.