Per quali funzioni può essere utilizzata la carta prepagata ricaricabile con iban

La carta prepagata ricaricabile con IBAN può essere utilizzata per le seguenti funzioni:

  •  prelievo: è il servizio in forza del quale il Titolare, previa digitazione del codice segreto ( P.I.N., Personal Identification Number), può effettuare prelievi di denaro presso sportelli automatici (ATM) contraddistinti dal marchio “Bancomat” in Italia e dal marchio “Visa” in Italia e all'estero;
  •  pagamento: è il servizio in forza del quale il titolare, previa digitazione del codice segreto o apposizione della firma sullo scontrino predisposto dall'esercente, può compiere acquisti di beni e servizi presso esercizi commerciali convenzionati che espongono il marchio “Pagobancomat” in Italia e “Visa” in Italia e all'estero.

In tutti i casi l'utilizzo della carta prepagata ricaricabile con IBAN può avvenire soltanto entro i limiti dell'importo disponibile sulla stessa nonché nel rispetto dei massimali contrattualmente previsti.

Il rimborso della carta prepagata ricaricabile con IBAN può essere richiesto presso qualsiasi filiale della banca emittente ovvero attraverso il servizio di home banking trasferendo l'importo su un conto corrente di riferimento.

La carta prepagata ricaricabile con IBAN è un sistema di pagamento abbastanza sicuro. Il rischio principale è legato all'utilizzo fraudolento o illegittimo da parte di terzi della carta e del P.I.N., nel caso di smarrimento o sottrazione. A tale proposito bisogna osservare la massima attenzione nella custodia della carta e del P.I.N., nonché la massima riservatezza nell'utilizzo di quest’ultimo.

Nei casi di smarrimento e sottrazione della carta prepagata ricaricabile con IBAN è necessario richiederne immediatamente il blocco, secondo le modalità previste nel contratto.

Per il rilascio della carta prepagata ricaricabile con IBAN non è necessaria la titolarità di un conto corrente né viene effettuata da parte dell'emittente una valutazione di solvibilità del prenditore della carta. Quindi la carta prepagata ricaricabile con IBAN risulta ideale ed alternativa al conto corrente per l'utilizzo da parte di protestati e di quanti siano stati iscritti in CAI Bankitalia per utilizzo irregolare delle carte di credito.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

, , , , , , , , , , ,

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su per quali funzioni può essere utilizzata la carta prepagata ricaricabile con iban . Clicca qui.

Stai leggendo Per quali funzioni può essere utilizzata la carta prepagata ricaricabile con iban Autore Rosaria Proietti Articolo pubblicato il giorno 11 febbraio 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 4 marzo 2017 Classificato nella categoria carte di credito di debito (bancomat) e carte revolving Inserito nella sezione contratti di prestito - microcredito usura e sovraindebitamento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


cerca