Come e quando effettuare la comunicazione di aggiornamento della carta di circolazione per uso promiscuo del veicolo

Ecco come e quando effettuare la comunicazione di aggiornamento della carta di circolazione per uso promiscuo del veicolo.

La comunicazione va fatta all'ufficio locale della Motorizzazione (DTT), direttamente o tramite un'agenzia di pratiche auto (tecnicamente gli studi di consulenza automobilistica), entro 30 giorni da quando ha avuto inizio il possesso, utilizzando la modulistica fornita dall'ufficio stesso.

In alcuni casi, di prassi. si occupa della comunicazione il proprietario, facendo firmare la delega all'utilizzatore al momento della consegna dell'auto.

Ogni caso, comunque, è diverso.

Vediamoli nel dettaglio.

In caso di comodato, ad esempio, procede alla comunicazione il comodatario (persona che usa l'auto in comodato), con rilascio da parte dell'ufficio DTT di un tagliando di aggiornamento da apporre sulla carta di circolazione. Occorre una dichiarazione del comodante che attesti di aver posto il veicolo nella disponibilità del comodatario.

Nella fattispecie del noleggio, invece, procede alla comunicazione il locatore (persona che dà l'auto in noleggio) munito di delega, senza necessità di stampare il tagliando di aggiornamento ma solo di una ricevuta attestante l'assolvimento dell'obbligo. Non è nemmeno necessario, ai fini della regolare circolazione, che tale ricevuta sia tenuta a bordo del veicolo.

Qualora sussista, piuttosto, una custodia giudiziale con facoltà d'uso del veicolo, procede alla comunicazione l'affidatario (persona a cui è stata affidata l'auto), con rilascio da parte dell'ufficio DTT di un tagliando di aggiornamento da apporre sulla carta di circolazione. Occorre una dichiarazione che attesti la propria qualità di affidatario con gli estremi del provvedimento di custodia.

Al contrario, in caso di utilizzo veicolo di soggetto incapace (minore, interdetto=), procede alla comunicazione il genitore o il tutore, con rilascio da parte dell'ufficio DTT di un tagliando di aggiornamento da apporre sulla carta di circolazione. Nella comunicazione vanno ovviamente specificati i dati della persona nelle cui mani viene messo il veicolo con gli estremi del provvedimento del giudice tutelare.

Nel caso di utilizzo di veicolo intestato a persona deceduta (in attesa che si attui la successione), procede alla comunicazione l'erede che si intesta provvisoriamente il veicolo, con rilascio di un tagliando di aggiornamento da apporre sulla carta di circolazione. Alla domanda va allegata una dichiarazione con la quale l'utilizzatore dichiara la propria qualità di erede con tutte le informazioni sul decesso e sulla procedura di successione.

Infine, nella fattispecie di utilizzo veicolo con contratto rent to buy, procede alla comunicazione l'utilizzatore con rilascio di un tagliando di aggiornamento da apporre sulla carta di circolazione. Alla domanda va allegata una dichiarazione con quale il proprietario attesta di aver posto il veicolo nella disponibilità dell'utilizzatore a titolo di rent to buy, specificando la durata del contratto.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su come e quando effettuare la comunicazione di aggiornamento della carta di circolazione per uso promiscuo del veicolo.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.