Come le compagnie telefoniche applicheranno la novità sul canone

Nella modifica temporale di corresponsione del canone sulla ricaricabile, ogni compagnia attuerà il cambiamento in maniera diversa: vediamo come.

Ogni operatore applicherà questa novità in modo diverso: TIM applicherà questa tariffazione, a partire dal 2 agosto 2015, sia ai nuovi clienti che effettueranno l'abbonamento, che ai vecchi, e sta procedendo con l'invio di una serie di messaggi comunicando la variazione.

Un cambiamento che potrebbe portare alla perdita di abbonati, che si cerca di tamponare con una sorta di premio, rappresentato dalla gratuità delle chiamate effettuate nella giornata di domenica per i primi tre mesi della nuova tariffa.

La Tim continua comunque ad offrire la possibilità di cumulare i minuti non usufruiti sul successivo periodo di abbonamento, e quindi di non perderli alla scadenza, se non utilizzati.

Per quanto riguarda Vodafone c'è la sostituzione del piano tariffario che comportava 500 minuti al mese con una spesa di 15 euro, con quello che mette a disposizione 400 minuti per 4 settimane.

L'offerta di Wind è ancora diversa, infatti viene sostituita la precedente All Inclusive che con una spesa mensile di 12 euro prevedeva da 500 minuti, 500 SMS ed anche 1 GB di internet, con la nuova che per 10 euro su base quadri-settimanale, offre 500 minuti, SMS illimitati e 2 GB di internet.

Infine 3 Italia, che non effettua alcuna variazione, poiché già da tempo aveva impostato il piano tariffario su base settimanale.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su come le compagnie telefoniche applicheranno la novità sul canone.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.