Canone Rai e disdetta - Procedura

La disdetta dell'abbonamento, si realizza esclusivamente al verificarsi dei seguenti eventi:

  1. si cedono tutti gli apparecchi in possesso dando esatta comunicazione delle generalità e indirizzo del nuovo possessore;
  2. si comunica di non essere più in possesso di alcun apparecchio (incendio, furto, guasto) .

Nel primo caso, la disdetta deve essere inviata a mezzo raccomandata al seguente indirizzo: Agenzia delle Entrate - Direzione Provinciale I di Torino - Ufficio territoriale di Torino 1 Sportello S.A.T. Casella postale 22 - 10121 Torino (To) .

Successivamente all'invio della raccomandata, lo Sportello S.A.T. invierà al contribuente un modulo di dichiarazione integrativa della disdetta che dovrà essere debitamente compilato, anche con l'indicazione del tipo/i di apparecchio/i detenuti, firmato dal cedente e dal cessionario e restituito per la definizione completa della richiesta di annullamento.

Anche nel secondo caso, la disdetta deve essere inviata all'indirizzo indicato precedentemente.

In seguito all'invio della raccomandata, lo Sportello S.A.T. invierà al contribuente un modulo di dichiarazione integrativa della disdetta che dovrà essere debitamente compilato, anche con l'indicazione del tipo/i di apparecchio/i detenuti, firmato e restituito per la definizione completa della richiesta di annullamento.

Qualora il contribuente abbia già corrisposto l'intera annualità non è previsto per legge chiedere il rimborso.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su canone rai e disdetta - procedura.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.