Quanto ci costerà il canone rai in bolletta elettrica e quando si pagherà

Vediamo quanto ci costerà il canone rai riscosso tramite la bolletta elettrica e quando si pagherà.

Una volta a regime, dal 2017, il pagamento del canone avviene in dieci rate mensili, scadenti il primo giorno dei mesi da Gennaio a Ottobre, ed addebitate dal venditore di energia elettrica sulle fatture che scadono in data successiva a tali scadenze.

Se non fosse prevista l'emissione di una fattura per l'energia elettrica, il venditore invia le fatture con le rate del canone almeno una volta ogni quattro mesi. In ogni caso le fatture con il canone devono essere inviate entro Ottobre.

Per le nuove utenze attivate dopo Ottobre il canone (ridotto) viene addebitato in un'unica soluzione nella prima rata dell'anno successivo.

Per quanto riguarda il 2016 l'importo annuale del canone è di 100 euro e le prime sei rate vengono addebitate sulla fattura emessa successivamente al 1º luglio 2016. Le ulteriori quattro rate saranno poi incluse nelle mensilità successive.

L'importo semestrale è di 51,03 euro e quello trimestrale è di 26,58 euro.

L'importo addebitato non è imponibile ai fini fiscali, quindi non è soggetto ad Iva.

L'addebito bancario (RID) già autorizzato per la luce si intende autorizzato anche per il canone.

In caso di attivazione dell'utenza durante l'anno 2016 l'importo annuale dovuto scende e cambia il numero delle rate. Anche in caso di addebito solo per un semestre gli importi scendono a seconda del momento dell'attivazione dell'utenza.

Gli importi “frazionati” sono stati fissati dall'Agenzia delle entrate con Circolare del 21/6/2016 che invitiamo nel caso a visionare.

Comunque, la legge specifica che in caso di pagamento parziale della bolletta senza indicazioni del cliente, l'imputazione avviene dando la priorità alla fornitura elettrica.

Da qui l'onere per l'utente di indicare quale parte della bolletta intende pagare.

Ciò è automatico se si decide di non pagare addebiti che si procede a contestare formalmente, con invio di una raccomandata a/r di messa in mora. In questo caso è bene chiarire al venditore che la rata del canone Rai è “salva”.

Comunque in caso di mancati o parziali pagamenti il venditore di energia elettrica provvede ad inviare i solleciti nelle proprie modalità ordinarie, anche per la parte relativa al canone.

La legge precisa che il mancato pagamento del canone, parziale o totale, NON comporta in ogni caso il distacco della fornitura di energia elettrica.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su quanto ci costerà il canone rai in bolletta elettrica e quando si pagherà.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.