Il debitore che paga la cambiale entro 12 mesi dal protesto può chiedere la cancellazione dal RIP

Il debitore, che esegue il pagamento di un effetto (pagherò cambiario o tratta accettata), entro 12 mesi dalla levata del protesto, può chiedere la cancellazione definitiva dal Registro Informatico dei Protesti.
A tale scopo deve presentare domanda al Presidente della Camera di Commercio, corredata di:

  • titolo in originale con atto di protesto o dichiarazione di rifiuto di pagamento;
  • fotocopie fronte retro dell'effetto ed atto di protesto o rifiuto di pagamento;
  • quietanza di pagamento in originale.

Sulla domanda decide, con determinazione, il dirigente responsabile dell'Ufficio Protesti entro 20 giorni dal deposito dell'istanza.

L'Ufficio Protesti provvede alla cancellazione del nominativo entro 5 giorni dalla data del provvedimento dirigenziale (articolo 2, numero 3 L.18 agosto 2000, numero 235).

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il debitore che paga la cambiale entro 12 mesi dal protesto può chiedere la cancellazione dal rip.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • Adele Minutillo 3 marzo 2015 at 13:35

    il mio compagno ha pagato a Vodafone entro i 12 mesi due cambiali andate in protesto. Quando siamo andati all'ufficio per la cancellazione ci hanno detto che la Vodafone doveva darci indietro le cambiali.

    Abbiamo chiamato la Vodafone ma ci hanno risposto che possono solo darci un attestato di pagamento. E' da un anno che chiediamo queste cambiali a tutti gli uffici Vodafone, ma non c'è verso di poterle avere. Come possiamo fare per poter ottenere la cancellazione del protesto di cambiali andate in protesto e PAGATE entro i 12 mesi?

    • Annapaola Ferri 3 marzo 2015 at 14:27

      Non resta altro da fare che inoltrare una diffida ad adempiere alla Vodafone, avvertendo che in caso di perdurante diniego a fornire le cambiali si procederà per il risarcimento danni conseguente alla ingiusta permanenza del nominativo nel RIP (Registro Informatico dei Protesti) oltre i dodici mesi e fino alla scadenza quinquennale.

    1 2