Cancellazione degli assegni protestati

Il pagamento tardivo dell'assegno protestato non comporta la cancellazione del protesto

La normativa vigente, infatti, non consente la cancellazione dal Registro Informatico dei Protesti per avvenuto pagamento dell'assegno dopo il protesto. Quindi è possibile procedere alla cancellazione solo nei seguenti casi: dimostrazione della illegittimità con provvedimento dell'Autorità Giudiziaria o dell'errore (ad es. con dichiarazione proveniente dell'ufficiale levatore o dall'azienda di [ ... leggi tutto » ]

REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI REGISTRO INFORMATICO DEI PROTESTI

I pubblici ufficiali abilitati alla levata dei protesti trasmettono alla Camera di Commercio gli elenchi dei protesti per mancato pagamento di cambiali, vaglia cambiari e assegni. La Camera di Commercio procede alla pubblicazione degli elenchi mediante iscrizione nel registro informatico. Ai sensi dell'articolo 8 DM 316/2000 la Camera di [ ... leggi tutto » ]

REGISTRO INFORMATICO DEI PROTESTI - ART. 1 COMPETENZA TERRITORIALE

La legge 235/2000 dispone che la Camera di Commercio destinataria degli elenchi dei protesti levati dai pubblici ufficiali e delle istanze di cancellazione è quella competente per territorio. Ne deriva che la Camera di Commercio può pubblicare solo gli elenchi che riceve dai pubblici ufficiali che operano nel territorio [ ... leggi tutto » ]

REGISTRO INFORMATICO DEI PROTESTI - ART. 2 APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA AGLI ASSEGNI BANCARI

La cancellazione dal registro per avvenuto pagamento entro i 12 mesi dalla levata del protesto non è prevista dalla legge 235/2000 per gli assegni bancari, ma solo per le cambiali ed i vaglia cambiari. La cancellazione dal registro [ ... leggi tutto » ]

REGISTRO INFORMATICO DEI PROTESTI - ART. 3 IRRICEVIBILITA’ DELL’ISTANZA

L’istanza di cancellazione è irricevibile quando non risulta firmata e quando è stata presentata per protesti levati fuori della provincia. L’irricevibilità è comunicata a mezzo di [ ... leggi tutto » ]

REGISTRO INFORMATICO DEI PROTESTI - ART. 4 ISTANZA INCOMPLETA - SOSPENSIONE DEL PROCEDIMENTO

Al di fuori dei casi di irricevibilità, qualora manchino i dati o i documenti necessari per procedere alla cancellazione, l’istanza è  incompleta e l’Ufficio competente sospende l’istruttoria, comunicando all'interessato a mezzo di raccomandata A/R i motivi di sospensione ed assegnando un termine di 10 giorni per la regolarizzazione, in [ ... leggi tutto » ]

REGISTRO INFORMATICO DEI PROTESTI - ART. 5 PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE E ALLEGATI

Tutte le tipologie di istanza di cancellazione possono essere presentate allo sportello ovvero possono essere inviate a mezzo posta. Indipendentemente dalla modalità di presentazione, a tutte le tipologie di istanza deve essere allegata la fotocopia di un documento di identità del richiedente firmatario ai sensi dell'articolo 38 DPR 445/2000. [ ... leggi tutto » ]

REGISTRO INFORMATICO DEI PROTESTI - ART. 6 BOLLI E DIRITTI DI SEGRETERIA

Tutte le istanze di cancellazione ed annotazione devono essere in regola con l'imposta di bollo, in quanto si tratta di istanza presentata ad un ente pubblico in relazione alla tenuta di un pubblico registro e volta all'emanazione di un provvedimento. I diritti di segreteria sono dovuti per ciascun protesto [ ... leggi tutto » ]

REGISTRO INFORMATICO DEI PROTESTI - ART. 7  RITIRO DOCUMENTI

I titoli protestati possono essere consegnati solo al debitore protestato o a un suo delegato. Alla delega in carta semplice firmata dal debitore protestato deve essere allegata la fotocopia di identità dello stesso. L’Ufficio procederà ad identificare il delegato, [ ... leggi tutto » ]

REGISTRO INFORMATICO DEI PROTESTI - ART. 8 PROTESTI COINTESTATI

Nel caso di cointestazione di protesti a più persone fisiche l’istanza di cancellazione per avvenuto pagamento può essere presentata anche da una sola delle persone interessate, che richiede la cancellazione anche per le altre. Nei procedimenti di cancellazione per riabilitazione, nel caso di cointestazione di protesti a più persone [ ... leggi tutto » ]

REGISTRO INFORMATICO DEI PROTESTI - ART. 9 COMUNICAZIONE DELL'ESITO DEL PROCEDIMENTO

In caso di esito negativo del procedimento la Camera di Commercio provvederà a comunicare con raccomandata A.R all'interessato l’esito del procedimento, l’Autorità Giudiziaria cui ricorrere nonché il termine”. In caso di esito positivo del procedimento, la Camera di Commercio [ ... leggi tutto » ]

REGISTRO INFORMATICO DEI PROTESTI - ART. 10 IMMEDIATA ESECUTIVITA’ DELLE DETERMINAZIONI DI CANCELLAZIONE

Le determinazioni di accoglimento delle istanze di cancellazione sono immediatamente [ ... leggi tutto » ]

REGISTRO INFORMATICO DEI PROTESTI - ART. 11 PROTESTI LEVATI IN MODO ILLEGITTIMO O ERRONEO

La Camera di Commercio potrà procedere all'accoglimento dell'istanza di cancellazione per illegittimità o erroneità della levata del protesto solo quando la stessa sia attestata dall'Ufficiale levatore o dalle aziende di credito ovvero quando l’illegittimità o l’erroneità sia dimostrata con provvedimento dell'Autorità Giudiziaria. Potranno essere valutati positivamente ai fini della [ ... leggi tutto » ]

REGISTRO INFORMATICO DEI PROTESTI - ART. 12 CANCELLAZIONE PER RIABILITAZIONE

L’articolo 17 comma 4 legge 108/1996 stabilisce che “il decreto di riabilitazione è pubblicato nel Bollettino dei Protesti cambiari ed è reclamabile da chiunque vi abbia interesse entro 10 giorni dalla pubblicazione”. Pertanto, in seguito ad istanza di cancellazione per riabilitazione, l’Ufficio competente procede ad inserire gli estremi del [ ... leggi tutto » ]

REGISTRO INFORMATICO DEI PROTESTI - ART. 13 PUBBLICAZIONE ELENCHI DEI PROTESTI

L’attività di pubblicazione degli elenchi dei protesti da parte della Camera di Commercio consiste in una mera operazione materiale senza alcun potere discrezionale e consegue automaticamente alla levata del protesto. Pertanto la Camera di Commercio si limita a riversare nel registro informatico i dati contenuti negli elenchi provenienti dagli [ ... leggi tutto » ]

REGISTRO INFORMATICO DEI PROTESTI - ART. 14 PUBBLICITA’ DATI REGISTRO E CONSULTAZIONE ELENCHI

In base alla legge 15 novembre 1995 numero 480 e successive modifiche la notizia di ciascun protesto viene conservata nel registro informatico fino alla sua eventuale cancellazione ovvero, in mancanza di cancellazione, per cinque anni dalla data della registrazione. In base all'articolo 12 del DM 316/2000 il registro informatico [ ... leggi tutto » ]

REGISTRO INFORMATICO DEI PROTESTI - ART. 15 RICHIESTA DI RETTIFICA O CANCELLAZIONE DA PARTE DEGLI UFFICIALI LEVATORI IN RELAZIONE ALLA PUBBLICAZIONE DEGLI ELENCHI

Dopo che l’elenco è stato pubblicato nel registro informatico, qualsiasi modifica o cancellazione si può fare solo con determinazione dirigenziale. Se l’elenco non è stato ancora pubblicato, non è necessario fare alcuna determinazione per operare la rettifica o la cancellazione, ma è sufficiente la domanda da parte dell'Ufficia [ ... leggi tutto » ]