Registro informatico dei protesti - art. 11 protesti levati in modo illegittimo o erroneo

La Camera di Commercio potrà procedere all'accoglimento dell'istanza di cancellazione per illegittimità o erroneità della levata del protesto solo quando la stessa sia attestata dall'Ufficiale levatore o dalle aziende di credito ovvero quando l'illegittimità o l'erroneità sia dimostrata con provvedimento dell'Autorità Giudiziaria.

Potranno essere valutati positivamente ai fini della cancellazione per illegittimità o erroneità eventuali atti interni al procedimento giudiziario che abbiano valore di mezzi di prova (es. consulenza tecnica d'ufficio, dichiarazione di ammissione di responsabilità resa in giudizio).

In ogni caso, non risultano sufficienti ai fini della valutazione dell'illegittimità o dell'erroneità la dichiarazione in tal senso del richiedente o la denuncia di furto del titolo di credito o la denuncia/querela all'Autorità Giudiziaria in relazione alla falsità della firma sul titolo di credito o a qualsiasi altro fatto riguardante il titolo di credito o il protesto.

Briciole di pane - navigare a ritroso nelle sezioni

debiti origine conseguenze tutele
conseguenze dei debiti
protesti
assegni - cancellazione protesto e riabilitazione
cancellazione degli assegni protestati

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su registro informatico dei protesti - art. 11 protesti levati in modo illegittimo o erroneo. Clicca qui.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altri contenuti suggeriti da Google

Struttura del sito ed altre info