Cancellazione dall'elenco dei cattivi pagatori di EXPERIAN

Salve, previa richiesta, sono venuto a conoscenza che il mio nominativo risulta essere censito nella banca dati Experian, mentre risulto essere “pulito” in CRIF e CTC. Al riguardo volevo porre una domanda: La finanziaria che mi ha segnlato in Experian non mi ha mai direttamente comunicato, entro i previsti gg. 15, che il mio nominativo verrà censito nelle banche dati quale “cattivo pagatore”. Da questa ho solo ricevuto comunicazioni di “mancati pagamenti” tra l'altro tutti sanati. Posso fare qls al riguardo?

Nel contratto di finanziamento c'è espressamente scritto che - in caso di mancato pagamento delle rate - avrebbero provveduto ad avvertirla entro 15 giorni della segnalazione effettuata alle centrali di rischio di intermediazione finanziaria?

Comunque, se ha regolarizzato i pagamenti, più che adire improbabili contenziosi legali, varrebbe la pena di farsi consegnare dal creditore cessionario la liberatoria.

E, con quella, chiedere la cancellazione del proprio nominativo dall'elenco dei cattivi pagatori in cui esso compare.

Tenendo ben presente che bisogna far decorrere, dalla data in cui le cose sono andate a posto, almeno 24 mesi prima di aver diritto alla cancellazione dei propri dati.

Per fare una domanda agli esperti vai alforum

Per approfondimenti, accedi allesezioni tematiche del blog

27 novembre 2010 · Simone di Saintjust

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cancellazione dall'elenco dei cattivi pagatori di experian.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.