Chiudere il conto corrente o presso la banca originaria

Se desideri chiudere il rapporto di conto di pagamento presso la Banca Originaria, chiedi la chiusura del tuo vecchio conto solo dopo aver aperto il nuovo conto corrente ed aver richiesto il trasferimento dei pagamenti automatici sul nuovo conto.

Ricordati che, per chiudere un conto, hai l'obbligo di:

  • Aver verificato che tutte le richieste di pagamento siano state eseguite e che tutti i pagamenti in addebito e in accredito automatici siano stati trasferiti sul nuovo conto (la Banca Originaria NON procederà alla chiusura del conto se dovesse avere saldo negativo).
  • Aver restituito alla "Banca Originaria" le carte di pagamento (Bancomat, Carta di Credito, ecc…) emesse ed a rischio di tale istituto e addebitabili esclusivamente sul conto in chiusura e gli assegni del conto corrente non utilizzati.

Nel caso in cui non facessi fronte a tali obblighi, non decorrono i termini entro i quali la Banca Originaria è tenuta a chiudere il conto e che vengono comunicati nel contratto di conto corrente da te sottoscritto al momento dell'apertura.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità o per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su chiudere il conto corrente o presso la banca originaria . Clicca qui.

Stai leggendo Chiudere il conto corrente o presso la banca originaria Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 21 febbraio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 4 aprile 2017 Classificato nella categoria conti correnti bancari e postali e libretti di deposito a risparmio Inserito nella sezione assegni cambiali e conti correnti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca