Cambializzazione dei debiti - Quando il debitore non può far fronte al piano di rientro a saldo e stralcio che ha sottoscritto, cosa ne fate delle cambiali?

Lavoro nel campo del recupero crediti, per mia esperienza posso dirti che difficilmente le cambiali vengono bancate.  Più che altro vengono considerate come un impegno per il debitore.
Normalmente quando si tratta di assegni postdatati o cambiali vengono tenute in cassaforte e se ci sono dei problemi, ad esempio uno slittamento di un paio di giorni(naturalmente se ci accorgiamo che il debitore è in buona fede)evitiamo di bancare gli assegni (fa anche questo parte degli accordi). Mi spiace molto constatare che il funzionario del recupero crediti venga considerato alla stregua di un estorsore.

Arianna, una recuperatrice

Bella risposta. Ma devi concludere però.

Avete un contratto rientro a saldo e stralcio (che fra l'altro è una novazione). A cosa vi serve la cambializzazione del debito?

Quando il debitore non può far fronte al piano di rientro a saldo e stralcio che ha sottoscritto, cosa ne fate delle cambiali?

Non lo precettate per aggredire eventuali beni mobili (stipendio, pensione) o immobili (casa)?

Non mi dirai che su quelle cambiali poi ci prendete appunti, vero?

Qui il problema non è tanto la cambializzazione del debito. Si tratta di una operazione lecita (meno lecita è invece la raccolta di assegni postdatati che è un'altra pratica molto diffusa fra le sdr).

La pratica scorretta consiste nel fatto che i debitori andrebbero avvertiti del rischio cui vanno incontro, dal momento che, comunque, quelle cambiali firmate rappresentano un salto di qualità (azione esecutiva con solo precetto, senza alcuna necessità di richiedere un decreto ingiuntivo) nella possibilità di procedere nel recupero del credito tramite pignoramento.

Cosa che quasi nessuno fa!! E questo non è un dettaglio!!!

4 novembre 2008 · Chiara Nicolai

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cambializzazione dei debiti - quando il debitore non può far fronte al piano di rientro a saldo e stralcio che ha sottoscritto, cosa ne fate delle cambiali?.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • giuseppe 28 agosto 2009 at 01:42

    senti un pò perchè non firmare delle cambiali ?
    hai utilizzato dei soldi che non erano tuoi in momenti che ti servivano , nessuno ti avrebbe dato un euro , perche non ripagare chi ti aiuta i debiti si pagano e visto che non hodel contante e giusto che mi impegni a pagare se no mi pignorino pure l'auto altrimenti siamo persone senza nessuna dignità bisogna fare dei sacrifici e spesso privarsi di alcune cose................. non è giusto che tu dica non firmate cambiali no ass tu sei una di quelle che non vuole pagare chi ti aiutato in momenti difficili.