Cambiali e richiesta di pagamento dopo venti anni

Studio legale chiede pagamento di cambiali emesse nel 1991

Uno studio legale ha chiesto il pagamento di cambiali del 1990/1991 a mia sorella tramite lettera raccomandata,le cambiali erano state fatte per un immobile dal marito ora deceduto.

Mia sorella non ricorda nemmeno di averle firmate,ma così pare a sentire l'avvocato. premetto che a tuttoggi mia sorella non risulta assolutamente protestata,mi chiedo,come sia possibile dopo vent'anni una richiesta simile.

Cambiali non pagate e non protestate possono essere utilizzate in ricorso per decreto ingiuntivo - se il credito non è prescritto

Diamo per scontato che il defunto non sia stato protestato per le cambiali non pagate e che le cambiali non possano essere utilizzate come titolo esecutivo. Visti i tempi a cui si riferisce la vicenda, i termini per l'azione cambiaria diretta e di regresso sono assunti come prescritti.

Il creditore si dovrà allora rivolgere necessariamente al giudice per l’emanazione di un decreto ingiuntivo su cui basare poi l’azione di esecuzione forzata. Oltre a disporre del titolo di credito non pagato egli dovrà dare prova scritta del proprio credito, mediante un contratto, una fattura, etc.etc.

E soprattutto, questo il punto, egli dovrà dare prova che all'epoca del decesso del debitore il credito non era prescritto.

Se raggiunge questo obiettivo, potrebbe poi rivalersi sul coniuge superstite, in quanto erede.

Sarebbe comunque necessario, come sempre, acquisire informazioni puntuali per capire per conto di chi lo studio legale agisce. E se chi vanta la pretesa è legittimato.

Va anche richiesta la documentazione probante: copia delle cambiali e copia delle ricevute di raccomandate AR relative a comunicazioni inviate al debitore per la costituzione in mora e l'interruzione dei termini di prescrizione.

Il contesto deve essere approfondito e chiarito nei dettagli, prima di poter pianificare qualsiasi strategia difensiva.

12 ottobre 2012 · Andrea Ricciardi

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

, , , , , , , , , ,

assegni cambiali e conti correnti - domande e risposte, debiti prescrizione e decadenza - domande e risposte, protesti e protestati - domande e risposte

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cambiali e richiesta di pagamento dopo venti anni. Clicca qui.

Stai leggendo Cambiali e richiesta di pagamento dopo venti anni Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 12 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria assegni cambiali e conti correnti - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca