Titolare di una ditta protestato per cambiali

Sono titolare di una ditta individuale e non riesco a pagare più i miei debiti.

Sono protestato per delle cambiali e ho debiti verso i fornitori di circa 100000 euro.

Il mio magazzino è di circa 90000 euro e mi è stata fatta un'offerta da un grossista per l'acquisto dell'attività con un assorbimento da parte sua di 50000 euro di materiale e la possibilità di una mia assunzione come dipendente con un contratto di circa 1200 euro.

Vorrei sapere cosa mi consigliate di fare e come devo regolarmi verso i fornitori.

E' consigliabile un saldo e stralcio? e cosa rischio visto che non ho niente intestato, al di fuori della merce del magazzino?

Non sono sposato e vivo da solo.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su titolare di una ditta protestato per cambiali. Clicca qui.

Stai leggendo Titolare di una ditta protestato per cambiali Autore Marzia Ciunfrini Articolo pubblicato il giorno 10 gennaio 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria assegni cambiali e conti correnti - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca