Cambiale - normativa antiriciclaggio, girata in bianco e girata piena

Com'è noto le cambiali, a differenza degli assegni e dei libretti di risparmio bancari e postali, sono soggette solo marginalmente alla normativa antiriciclaggio.

Una cambiale, anche di importo superiore o uguale ai mille euro, può, infatti, essere girata. La girata di una cambiale può essere piena o in bianco. Si dice piena se insieme alla firma di colui che gira la cambiale (girante) viene apposta anche l'indicazione del giratario, ovvero del nuovo beneficiario. E' in bianco, qualora il girante non indichi il giratario, ovvero il nuovo soggetto beneficiario legittimato ad incassare la cambiale alla scadenza.

In caso di girata piena, il giratario deve essere univocamente identificabile con nome, cognome e data di nascita.

Se la girata è in bianco il portatore può:

  1. riempirla con le proprie generalità o con quello di altra persona;
  2. girarla nuovamente in bianco o a persona determinata;
  3. trasmetterla ad un terzo, senza riempire la girata in bianco e senza girarla.

Immaginiamo, adesso, che una cambiale venga emessa dal trattario T a favore del soggetto G1 e che questi ne trasferisca l'importo a G2 il quale, a sua volta giri la cambiale al soggetto B che diviene l'ultimo beneficiario prima della scadenza della cambiale e quindi portatore (all'incasso) del titolo.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cambiale - normativa antiriciclaggio, girata in bianco e girata piena.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.