Call center molesti » Intervento del garante della privacy

L'Autorità per la tutela della privacy definisce le regole per i Call center molesti

Stop alle telefonate "mute" dai call center: l'Autorità per la tutela della privacy definisce regole per una pratica commerciale che che può arrivare a indurre stati di ansia e disagio nei destinatari. Il telefono squilla, voi rispondete ma dall'altra parte c’è solo il silenzio. È il silenzio di chi [ ... leggi tutto » ]

Il provvedimento sui call center molesti nel dettaglio

Sono pervenute all'Autorità numerosissime segnalazioni da parte di interessati che hanno lamentato la ricezione di chiamate indesiderate. Tra esse, oltre alle telefonate a carattere commerciale effettuate con intervento dell'operatore, sono state oggetto di segnalazione fin dalla seconda metà del 2011 anche moltissime telefonate cd. "mute" (quelle cioè nelle quali [ ... leggi tutto » ]

Call center molesti: le disposizioni dell'authority

Tutto ciò premesso, l'Autorità per la tutela della privacy, ai sensi degli articoli 143, comma 1, lettera b) e 154, comma 1, lettera c), del Codice, prescrive a tutti i titolari che determinano le modalità del trattamento dei dati personali dei destinatari di iniziative di carattere commerciale per mezzo [ ... leggi tutto » ]

Call center e Autorità per la tutela della privacy: le conclusioni

L’uso massiccio delle “telefonate mute” ha assunto le sembianze di un vero e proprio caso sociale, tanto da spingere l'Autorità per la tutela della privacy a intervenire con la predisposizione di uno schema di regolamento finalizzato a circoscrivere il fenomeno ed evitare, in futuro, l’induzione nei destinatari di stati [ ... leggi tutto » ]