Valore commerciale del veicolo e responsabilità civile

Nel complesso mondo della responsabilità Civile (rc auto) le valutazioni cambiano sensibilmente.

Secondo l'articolo 2056 del codice civile è dovuto non solo il danno emergente ma anche il lucro cessante, con relativo onere della prova a carico del danneggiato.

In più l'articolo 2058, sempre del codice civile, sancisce che il danneggiato possa chiedere la reintegrazione in forma specifica, qualora sia in tutto o in parte possibile, e che il giudice possa disporre che il risarcimento avvenga solo per equivalente, se la reintegrazione in forma specifica risulta eccessivamente onerosa per il debitore.

A differenza dalla garanzia diretta, pertanto, sarà possibile riconoscere anche un importo superiore al valore commerciale di mercato, previa dimostrazione, dell'effettivo ripristino del bene ed in una percentuale di tolleranza sostenibile.

In questo ambito, è bene citare la Sentenza di Cassazione 21012/12, ove gli Ermellini hanno precisato che la domanda di risarcimento del danno subito da un veicolo a seguito di incidente stradale, quando abbia ad oggetto la somma necessaria per effettuare la riparazione dei danni, deve considerarsi come richiesta di risarcimento in forma specifica, con conseguente poter del giudice di non accoglierla e di condannare il danneggiato al risarcimento in forma equivalente, ossia alla corresponsione di una somma pari alla differenza di valore del bene prima e dopo la lesione, allorquando il costo della riparazione superi notevolmente il valore di mercato del veicolo.

Concludendo, non bisogna limitare la valutazione commerciale di un veicolo al valore espresso in una semplice tabella, ma effettuare sempre un'analisi complessiva di tutti gli elementi che possono concorrere a determinare una corretta valutazione di un bene.

D’altra parte, il consumatore non può pensare che il suo veicolo abbia un valore inestimabile, e che il sinistro si trasformi in occasione ) di speculazione, in quanto è un bene che, sia per usura, sia per logica di mercato, è destinato a svalutarsi gradualmente nel tempo.

La verità, come sempre, sta nel mezzo!

13 maggio 2014 · Tullio Solinas

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

, , , , , , , , ,

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su valore commerciale del veicolo e responsabilità civile. Clicca qui.

Stai leggendo Valore commerciale del veicolo e responsabilità civile Autore Tullio Solinas Articolo pubblicato il giorno 13 maggio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria sentenze e ordinanze della Corte di cassazione in tema di risarcimento danni Inserito nella sezione tutela consumatori del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


cerca