Procedura di registrazione nella CAI (Centrale Allarme Interbancaria) dei dativdei cattivi pagatori

Nel caso di mancanza di autorizzazione, l'iscrizione presso la CAI avviene entro 20 gg. dalla presentazione al pagamento dell'assegno al trattario. Nel caso di difetto di provvista, la banca invia al traente, tramite raccomandata, un preavviso, comunicandogli che scaduto il termine di 60 gg. senza aver coperto l'assegno, l'istituto provvederà all'iscrizione presso l'archivio e che dalla stessa data gli verrà revocata ogni autorizzazione ad emettere assegni. Con la comunicazione, il correntista è invitato a restituire, alla scadenza del suddetto periodo, e sempre che non sia effettuato il pagamento, tutti i moduli di assegno un suo possesso. In difetto, contestualmente all'iscrizione presso la CAI del soggetto revocato, verranno altresì segnalati i dati relativi agli assegni non restituiti.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su procedura di registrazione nella cai (centrale allarme interbancaria) dei dativdei cattivi pagatori.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • santo 7 marzo 2011 at 19:57

    è possibile per un cattivo pagatore diventare amministratore di una srl ancora da costituire???grazie

    • cocco bill 7 marzo 2011 at 20:32

      Ciao Santo. Il suo quesito andrebbe riproposto nella sezione "debiti e sovraindebitamento" del nostro forum.

      La registrazione al forum è da noi gradita, ma non è necessaria per poter ottenere risposta.

      Potrà inserire il suo quesito e leggere la risposta dei consulenti anche come semplice ospite visitatore, non registrato.

    1 3 4 5