Carte di credito e CAI – domande e risposte [Commento 10]

  • mensrea76 25 marzo 2010 at 15:28

    Salve,
    ho un Azienda di computer e nel mese di febbraio del 2009 abbiamo attivato una Carta di Credito Ducato attraverso un ns. fornitore. Questa carta aveva l'unico scopo di acquisti on-line presso questo distributore di prodotti per IT. I pagamenti avvenivano a 60 0 90gg. dall'acquisto della marce, con addebito sulla carta. Fino a luglio tutti i pagamenti regolari, poi ad Agosto del 2009 è arrivato un RID di 3800 euro superiore di quanto riportato sull'estratto conto della Ducato. Ho bloccato il pagamento e subito inviato un fax alla Ducato con successiva chiamata. Mi hanno detto che avrebbero fatto dei controlli su questa differenza tra l'estratto conto e il RID ed intanto mi hanno suggerito comunque di pagare il prossimo RID (di settembre) come da scadenza del ns. estratto conto. Sottolineo che lo stesso operatore mi ha detto che a luglio Agos aveva acquisito Ducato e che era provabile che nell'allineamento dei database qualcosa poteva essere andato storto. A settembre è arrivato il RID del complessivo di Agosto non pagato e quello effettivo di settembre, per un ammontare di 16.638,53. A questo punto non sapendo più che pesce prendere ho di nuovo inviato fax su fax su quanto stava accadendo e chiamate moltissime chiamate al numero verde Ducato. Nessuno sapeva mai darmi una risposta chiara su cosa avrei dovuto fare. Nel frattempo avevo comunque fatto richiesta tramite fax di un piano di rientro immediato della cifra a ns. debito. Nessuno ha mai risposto neppure a questa comunicazione. Poi a novembre è arrivato un bollettino postale precompilato con la cifra di € 17.004,02 da pagare in un unica soluzione. Non avendo tale cifra a disposizione sono riuscito a parlare con un responsabile della Ducato che mi ha detto di pagare ogni mese con un bonifico e mandare la copia a lui stesso con importi variabili a seconda della ns. disponibilità. Cosi ho fatto sino ad oggi, quando ho scoperto tramite la mia Banca che ero stato segnalato come cattivo pagatore ormai da dicembre; senza neppure avermi fatto nessun tipo di comunicazione scritta. Ad oggi il mio debito residuo è di circa 8.000 euro che intendo chiudere entro il mese di aprile e subito chiedere la cancellazione della segnalazione. Inoltre proprio in questi giorni, sono stato contatto da un ufficio recupero crediti, non interno a Ducato, che mi chiedeva 8 assegni post datati inclusi anche 1500 euro di spese per il recupero del credito.
    Chiaramente mi rendo conto di stare nel torto, in quanto sono io ad avere un debito nei loro confronti, ma penso che non sia corretto neppure il modo in cui si siano comportati nella gestione della cosa; calcolando che effettivamente il problema è stato creato da loro.
    Cosa mi consigliate di fare?
    Grazie per la Vostra attenzione

    • cocco bill 25 marzo 2010 at 15:54

      Mensrea76, questo tipo di domanda sarebbe più utile porla in nel forum.

1 8 9 10 11 12 16

Torna all'articolo