La domanda per ottenere il bonus bebè » Tutto ciò che devi conoscere

Bonus bebè al via dopo disposizioni Inps » Le istruzioni per la presentazione della domanda al fine di ottenere il beneficio

Grazie alla pubblicazione, l'8 Maggio 2015, delle disposizioni Inps, sono state rese pubbliche le istruzioni per la presentazione della domanda alla fine di ottenere il beneficio del bonus bebè 2015. Come noto, con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 27 febbraio 2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 83 del [ ... leggi tutto » ]

Che cos'è il bonus bebè: principi generali

Ne abbiamo già parlato in numerosi diversi interventi sul nostro blog, ma vale la pena ribadirlo ancora una volta: che cos'è il cosiddetto bonus bebè? In linea piuttosto generale, il Bonus Bebè e' un assegno da 80 euro al mese, per un totale annuo erogato di 960 euro annui, [ ... leggi tutto » ]

La circolare inps che regolamenta la domanda di accesso al bonus bebè

L'8 Maggio 2015, dopo un'estenuante attesa, l'istituto di previdenza sociale (Inps) ha diffuso una circolare contenente, la 93/2015 le istruzioni per l'accesso al beneficio del bonus bebè. La circolare INPS sopra citata, fornisce istruzioni per l’ottenimento dell’assegno di sostegno alla natalità introdotto con l’ultima legge di Stabilità 2015: chiariti [ ... leggi tutto » ]

L'ambito di applicazione del bonus bebè

L’assegno è riconosciuto, a beneficio dei nuclei familiari, per ogni figlio nato o adottato tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017 fino ai tre anni di vita del bambino oppure fino ai tre anni dall’ingresso del figlio adottivo nel nucleo familiare a seguito dell’adozione. Su indicazione [ ... leggi tutto » ]

L'indicatore Isee è un importante coefficiente per determinare l'importo del bonus bebè

Ai fini del beneficio in oggetto, il valore dell’ISEE è calcolato in riferimento al nucleo familiare del genitore richiedente ai sensi del D.P.C.M. 5 dicembre 2013, n. 159 “Regolamento concernente la revisione delle modalità di determinazione ed i campi di applicazione dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE)”. Si precisa [ ... leggi tutto » ]

Requisiti del soggetto richiedente che vuole accedere al bonus bebè

La domanda di assegno può essere presentata dal genitore, anche affidatario, che sia in possesso dei seguenti requisiti: cittadinanza italiana, oppure di uno Stato dell’Unione Europea oppure, in caso di cittadino di Stato extracomunitario, permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo. Ai fini del presente beneficio ai [ ... leggi tutto » ]

Misura e decorrenza dell’assegno del bonus bebè

La misura dell’assegno dipende dal valore dell'ISEE calcolato con riferimento al nucleo familiare. In particolare, l’importo annuo dell’assegno è pari a: 960 euro (80 euro al mese per 12 mesi), nel caso in cui il valore dell'ISEE non sia superiore a 25.000 euro annui; 1.920 euro (160 euro al [ ... leggi tutto » ]

Termini di presentazione della domanda

Il genitore avente i requisiti di legge presenta la domanda di assegno, una sola volta, per ciascun figlio nato o adottato o in affido preadottivo nel triennio 2015-2017. Si ribadisce che, benché la domanda sia di regola unica per ciascun figlio, il richiedente è tenuto a presentare ogni anno [ ... leggi tutto » ]

Periodo transitorio del bonus bebè

In via transitoria, considerato che il beneficio è in vigore dal 1° gennaio 2015, per le nascite/adozioni/affidamenti preadottivi avvenuti tra il 1° gennaio 2015 e la data di entrata in vigore del D.P.C.M. (27 aprile 2015), i termini di 90 giorni per la presentazione della domanda decorrono da tale [ ... leggi tutto » ]

Pagamento dell’assegno del bonus bebè

L’INPS corrisponde il beneficio per singole rate mensili, pari ad 80 euro o 160 euro a seconda del valore dell'ISEE, secondo le modalità indicate dal richiedente nella domanda. Il pagamento mensile dell’assegno è effettuato dall’Istituto direttamente al richiedente. Se la domanda è stata presentata nei termini di legge (entro [ ... leggi tutto » ]

Cause di decadenza dal beneficio del bonus bebè

L’INPS interrompe l’erogazione dell’assegno a partire dal mese successivo all’effettiva conoscenza di uno dei seguenti eventi che determinano decadenza: decesso del figlio; revoca dell’adozione; decadenza dall'esercizio della responsabilità genitoriale; affidamento esclusivo del minore al genitore che non ha presentato la domanda; affidamento del minore a terzi. L’erogazione dell’assegno è [ ... leggi tutto » ]

Gestione delle domande per il bonus bebè

Le domande presentate ed acquisite nei sistemi gestionali INPS vengono sottoposte ad istruttoria automatizzata centralizzata. In presenza di tutti i requisiti previsti dalla normativa e richiamati nella presente circolare tali domande vengono liquidate in automatico e viene avviato il processo di pagamento centralizzato secondo le modalità indicate in domanda [ ... leggi tutto » ]