Quando può essere concesso il rimborso del bollo auto

Il rimborso della tassa automobilistica viene concesso nei seguenti casi:

  1. se è stato effettuato un doppio pagamento (con la stessa scadenza);
  2. se è stato effettuato un pagamento in eccesso;
  3. se è stato effettuato un pagamento non dovuto (ad esempio a seguito di furto, vendita effettuata in data antecedente all'inizio del periodo tributario o demolizione del veicolo, ecc.).

Le domande di rimborso, redatte in carta libera, devono essere indirizzate a Regione Lombardia, Dir. Gen. Risorse e Bilancio, U.O. Tributi Via F. Filzi, 22 20124 Milano e vanno presentate presso le Delegazioni ACI o presso gli altri soggetti (studi di consulenza) autorizzati dalla Regione.

Sulla domanda devono essere riportati nome, cognome, residenza, codice fiscale (o partita IVA) e numero di telefono del richiedente; inoltre devono essere indicate anche le modalità con cui si vuole ricevere il rimborso (c/c postale, bancario ABI e CAB, assegno circolare non trasferibile con spese a carico del destinatario).

Il rimborso deve essere richiesto entro 3 anni solari successivi a quello del versamento e non ha luogo in caso di somme pari o inferiori ad Euro 15,00.

Alla domanda di rimborso deve essere allegata la seguente documentazione:

  1. in caso di doppio pagamento:
    1. originale della ricevuta di versamento del bollo da rimborsare;
    2. fotocopia della ricevuta di versamento del bollo valido;
    3. fotocopia della carta di circolazione;
  2. in caso di pagamento in eccesso:
    1. fotocopia della ricevuta di versamento del bollo pagato in eccesso;
    2. fotocopia della carta di circolazione;
  3. in caso di versamento non dovuto:
    1. originale della ricevuta di versamento del bollo da rimborsare;
    2. fotocopia dell'atto da cui risulti che il pagamento non è dovuto (es.: denuncia di furto, copia dell'atto di vendita, certificato di avvenuta consegna per la demolizione, ecc.).

Le informazioni sono disponibili nel sito dell'Automobile Club d'Italia.

22 maggio 2013 · Simone di Saintjust

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su quando può essere concesso il rimborso del bollo auto.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • Genni 13 gennaio 2016 at 11:13

    Ho rottamato l'auto nel luglio 2015 per comprarne una nuova con alimentazione doppia benzina/gpl. Ho regolarizzato il pagamento del bollo in quel momento. Mi hanno fatto pagare l anno da aprile 2015 a marzo 2016. Praticamente ho usufruito di quel bollo solo per 3 mesi, gli altri 8 li ho pagati in eccesso. Posso richiedere il rimborso?

    • Ornella De Bellis 13 gennaio 2016 at 11:23

      A chi demolisce il proprio veicolo è riconosciuto il diritto al rimborso per i mesi di mancato godimento del veicolo purchè l'evento (demolizione) non si sia verificato nel mese di scadenza della tassa automobilistica.

      Se la demolizione si è verificata entro il termine ultimo per il pagamento della tassa automobilistica regionale di proprietà , questa non è dovuta, oppure, se la stessa è già stata versata, si dà luogo al suo rimborso totale previa esibizione del certificato di presa in carico per la demolizione del veicolo rilasciato da soggetto autorizzato.