Bollo auto non pagato? » si rischia la radiazione automatica del veicolo dal pra

In caso di bollo auto, o tassa automobilistica, non pagato, gli automobilisti rischiano la radiazione automatica del proprio veicolo dal PRA (pubblico registro automobilistico).

Guai in arrivo per chi non ha pagato il bollo auto. A rischio 420 mila vetture.

Infatti, coloro che persistono a non pagare il bollo auto rischiano di rimanere letteralmente a piedi.

L'ufficio regionale ha la possibilità di applicare una procedura introdotta nel 1992 finora mai utilizzata al fine di sanzionare in maniera molto pesante (radiazione dal PRA) la cattiva abitudine di non pagare il bollo auto.

Ad oggi sono circa 400.000 i veicoli interessati.

Trattasi di una procedura che in verità non è stata mai completata dai decreti (ministeriali) attuativi e pertanto potrebbe suscitare dubbi di legittimità.

Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e come difendersi.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su bollo auto non pagato? » si rischia la radiazione automatica del veicolo dal pra. Clicca qui.

Stai leggendo Bollo auto non pagato? » si rischia la radiazione automatica del veicolo dal pra Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 19 dicembre 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 4 marzo 2017 Classificato nella categoria tassa automobilistica - bollo auto Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca