Prescrizione e decadenza del bollo auto quando c'è un avviso di accertamento

L'avviso di accertamento deve essere notificato al debitore, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello in cui il bollo avrebbe dovuto essere pagato. Per l'omesso versamento della tassa automobilistica relativa all'anno 2012, dunque, l'avviso di accertamento deve essere notificato entro il 31 dicembre 2015.

Il titolo esecutivo (cioè la cartella esattoriale o l'ingiunzione fiscale) che necessariamente segue un avviso di accertamento, deve essere notificato al debitore, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del secondo anno successivo a quello in cui l'accertamento è divenuto definitivo. L'accertamento diviene definitivo decorsi sessanta giorni dalla data di notifica.

La Corte di cassazione (sentenza 316/14) ha infatti ritenuto che l'eventuale notifica al debitore (entro il triennio seguente all'anno in cui avrebbe dovuto essere effettuato il pagamento della tassa automobilistica) di un avviso di accertamento non immediatamente esecutivo a cura degli uffici regionali preposti alla riscossione, comporta necessariamente che la successiva notifica della cartella esattoriale debba essere perfezionata (in coerenza con quanto disposto dalla lettera c, articolo 25, del dpr 602/73) entro il 31 dicembre del secondo anno successivo a quello in cui l'accertamento è divenuto definitivo (ovvero decorsi inutilmente 60 giorni dalla notifica dell'accertamento non immediatamente esecutivo senza che il debitore abbia provveduto all'impugnazione dell'atto o al pagamento del bollo auto).

Ad esempio, per l'omesso pagamento della tassa automobilistica relativa all'anno 2012, supponiamo venga notificato un avviso di accertamento il 1° agosto 2015, dunque entro i termini di decadenza. L'accertamento diviene definitivo il 31 ottobre 2015, per cui la cartella esattoriale (o l'ingiunzione fiscale) dovrà essere notificata, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del 2017.

Una volta correttamente notificata la cartella esattoriale, l'azione esecutiva (fermo amministrativo, ipoteca, pignoramento) deve essere avviata entro i cinque anni successivi alla data di notifica del titolo esecutivo (prescrizione della cartella esattoriale per tributi locali).

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

, , , , , , , , , , , , , ,

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su prescrizione e decadenza del bollo auto quando c'è un avviso di accertamento. Clicca qui.

Stai leggendo Prescrizione e decadenza del bollo auto quando c'è un avviso di accertamento Autore Antonella Pedone Articolo pubblicato il giorno 28 agosto 2011 Ultima modifica effettuata il giorno 1 maggio 2017 Classificato nella categoria bollo auto prescrizione e decadenza Inserito nella sezione prescrizione dei debiti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 2 3

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


cerca