Bollette salate per numeri a pagamento » approvazione esplicita anche prima della legge che li ha vietati

Per i numeri telefonici erotici si profila l'obbligo di approvazione esplicita anche prima della legge che li ha vietati. La liceità dei servizi forniti su iniziativa del gestore non può essere giustificata con il corretto funzionamento della linea.

Stop assoluto ai servizi telefonici a pagamento anche se relativi al periodo in cui la legge non li aveva ancora vietati.

Lo ha sancito la Corte di Cassazione la quale, con la pronuncia 19882/2013, ha stabilito che: In tema di servizi telefonici a pagamento relativi al periodo in cui la legge non li aveva ancora vietati, è onere del giudice valutare se anche nel periodo di assenza di legislazione fosse necessaria un'approvazione esplicita o almeno una preventiva negoziazione di servizi forniti dal gestore di sua inziativa e potenzialmente in grado di far crescere a dismisura i consumi e le conseguenti bollette.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su bollette salate per numeri a pagamento » approvazione esplicita anche prima della legge che li ha vietati. Clicca qui.

Stai leggendo Bollette salate per numeri a pagamento » approvazione esplicita anche prima della legge che li ha vietati Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 5 settembre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 14 gennaio 2017 Classificato nella categoria sentenze e ordinanze della Corte di cassazione in tema di tutela dei consumatori Inserito nella sezione tutela consumatori del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca